Ultimi acquisti e novità per la casa

Vi ricordate quando il mese scorso ho passato una giornata di shopping compulsivo tra Ikea e Maisons di Monde ? Oggi vi mostro alcuni ...


Vi ricordate quando il mese scorso ho passato una giornata di shopping compulsivo tra Ikea e Maisons di Monde? Oggi vi mostro alcuni dei miei acquisti. Innanzi tutto dovete sapere che da qualche mese a questa parte provo un amore profondo per il colore blu. In casa vorrei vedere blu ovunque: alle pareti, nei cuscini, nelle coperte, nei piatti, nei bicchieri... Insomma, quando quel giorno ero partita per una spedizione punitiva lo avevo fatto pensando proprio al fatto che avrei dovuto comprare "qualcosa" di blu. 

L'inghippo sta tutto in quella parola: qualcosa. Il problema più grande (che poi a dirla tutta non si può neanche chiamarlo problema), sta nel fatto che da Ikea era appena uscita la nuova collezione Ypperlig e non so se ne avete già sentito parlare, ma per me che sono una neo-amante dello stile nordico, è stato amore a prima vista. 

Questa collezione è stata realizzata con l'azienda danese di design Hay ed è stata pensata per far spazio alla condivisione in soggiorno. È caratterizzata da una forte identità scandinava unita alle più recenti tecniche di produzione. I prodotti uniscono sfumature morbide a design lineari. Pensate solo che Ypperlig significa "fascino della semplicità". Io la amo! 


Ho comprato un cuscino della linea Ypperlig da Ikea (quello più grande in foto e nel colore blu ovviamene) mentre gli altri cuscini che vedete sul divano li ho presi da Maisons du Monde. Suo è anche lo sgabello in legno chiaro (che avete visto nelle foto sopra) su cui ho sistemato una delle mie piantine preferite, una zamioculcas.

Vi ricordate che prima di partire per le ferie estive avevo buttato all'aria lo studio? O meglio, la libreria dello studio. Eccovela fotografata nel suo splendore. Ho comprato ben ventidue classificatori e sistemato al loro interno quasi tutte le riviste d'arredamento. Ogni volta che le guardavo mi mettevano in testa una gran confusione. Ora trovo molto più rilassante lavorare al computer circondata dall'ordine che il colore bianco regala. Mi ci voleva.

Notato qualcosa di nuovo sulla scrivania del mio studio? Eh eh, non potevo lasciarmi scappare la lampada da tavolo firmata Hay. È bellissima. Con un semplice sfioramento di un dimmer nascosto nella parte alta della lampada, si può regolare l'intensità della luce. È veramente comodo. 


Sempre parlando della nuova collezione Ikea (e giuro che questo non è un post sponsorizzato, anche perché sono mesi che cerco di contattare quelli di Ikea, ma nessuna mi considera, SIGH!), ho comprato alcuni portacandele. Il set di portacandelina (giuro si chiama così, non l'ho inventato io) e il candeliere sia nel colore grigio scuro che in quello verde. Questi ultimi due non sono ancora riuscita a trovarci un degno posticino in casa, ma lo farò presto.

Come avete potuto notare il mio gusto si sta orientando sempre di più verso lo stile nordico. Sarah hai abbandonato lo stile shabby? Non ti piace più? No tranquilli, non l'ho abbandonato e credo che mai l'abbandonerò, ma in questi ultimi mesi mi piace mischiare il classico mobile vecchio e usurato con qualche oggetto dalla linea decisamente più contemporanea. Lo stile nordico ha linee molto pulite e un design che mi sta affascinando un casino, ragion per cui ve ne sto parlando spesso qui sul blog.

Spiegata la mia passione per lo stile nordico, non potevo non comprare un libro sul design scandinavo e così nella mia libreria, da pochi giorni è entrato a far parte The Scandinavia Home di Niki Brantmark. Se dovessi scegliere un aggettivo solo, per descrivere questo libro sarei in serie difficoltà. L'unica cosa che mi verrebbe da dire (fare) se ognuno di voi si trovasse di fronte a me sarebbe: ahhh! Che sarebbe poi un respirone sognante. Sono famosi i respironi sognanti, non ne avete mai sentito parlare? ;) Cosa ne dite se la prossima settimana ve lo mostro nella rubrica Rassegna Stampa

Photo by Sarah Tognetti

Ti potrebbero anche interessare:

7 commenti

  1. Ciao l'unico handicap sulla lampada da tavolo ypperlig è che non si potrà cambiare la lampadina, speriamo bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mio dio veramente? Nuuuu! Cavolo speriamo bene davvero!

      Elimina
  2. Ogni cosa che aggiungi a casa tua mi piace!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Danile! Certo che qua a furia di aggiungere sta diventando un po' pieno! ;)

      Elimina
  3. Veramente di grande gusto il tuo modo di accostare le cose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Daniela, mi hai fatto un bellissimo complimento! <3

      Elimina
  4. Veramente di grande gusto il tuo modo di accostare le cose!

    RispondiElimina

Flickr Images