Realizzare un portavaso sospeso

Stufa di riposare dal mio mal di collo, nei giorni seguenti alle prime notti insonni, la mia me...


Stufa di riposare dal mio mal di collo, nei giorni seguenti alle prime notti insonni, la mia mente ha deciso che di stare immobile a letto non era più fattibile così mi sono seduta al tavolo in giardino e piano piano ho realizzato un piccolo tutorial su come creare un portavaso sospeso. Nulla di complicato, anzi il progetto è veramente di una semplicità sovrumana e il tempo di realizzazione breve. Ho un'idea carina che vede una fila di portavasi sospesi lungo la scala interna che porta alla zona notte, ora che sono tornata a guidare la macchina e quindi ad essere più autonoma, voglio cercare dei vasi carini e una fettuccia di cotone per creare dei portavasi uno diverso dall'altro. Bando alle ciance, pronti a vedere questo piccolo tutorial? Ecco quello che vi servirà.


Occorrente:

  • vaso con fondo bucato
  • spago, cordoncino o fettuccia di cotone
  • forbici
  • perline di legno
  • piantina (meglio se ricadente)
  • gancio (per appendere il portavaso)


Prima di cominciare voglio raccontarvi una cosa buffa. Magari lo avete già notato, magari no. Beh se fate caso nella prima foto il vaso fotografato era di ceramica bianca (Maisons du Monde), nelle successive era marroncino (Ikea). Il fatto è che per il tutorial che avevo in mente avevo bisogno di un vaso con il fondo bucato e non avevo assolutamente intenzione di bucare quello bianco con il rischio di romperlo, così l'ho cambiato in corso d'opera solo che appunto, non me ne sono accorta subito ed ecco la spiegazione dei due vasi differenti (e del vaso bianco fantasma!). Perdonate ma in quel momento stavo stringendo i denti dal male e avevo solo un mantra che ripetevo in continuazione in testa: non sto provando dolore, non sto provando dolore, non sto provando dolore…

A parte gli scherzi, avrei potuto realizzare un portavaso sospeso senza l'utilizzo di un vaso con fondo bucato ma il quel momento era quello che avevo in testa. Nelle prossime settimane vi mostrerò come realizzarlo senza per forza dover cercare un vaso con fondo bucato, promesso. Ma veniamo a noi. Come prima cosa ho preso dello spago che avevo in casa un po' resistente. Il classico spago che si usa nell'orto tanto per capirci non va bene, deve essere più spesso. Potete cercare delle piccole cime in fibra naturale nei negozi navali. Sono davvero molto carine e diverse dal solito spago che si vede in giro.

Tagliate otto pezzi di spago (o di fettuccia di cotone, o di cima…) lunghi lunghi e fate un bel nodo che li blocchi insieme. Il nodo deve rimanere nell'interno del vaso e gli otto pezzi lunghi fuoriuscire dal buco sul fondo. Accoppiate i fili due a due e disponeteli "ai quattro angoli". Cominciate a fare quattro nodi utilizzando i fili accoppiati, all'altezza dell'angolo del fondo del vaso. Un rigiro di parole assurdo ma se guardate bene la foto n.2 capirete la giusta posizione dove fare i primi nodi. A questo punto dovete accoppiare i "fili" più vicini ma provenienti da due nodi. Nel passaggio n.3 si vede bene quello che ho appena scritto e capirete a che altezza fare i nodi. È importante che tutti i nodi vengano fatti alla stessa altezza altrimenti alla fine verrà solamente un gran casino. 

Nella foto n.4 potete vedere il proseguimento del lavoro e i punti in cui fare i successivi nodi. Una volta terminato di fare i nodi il portavaso è finito ma potete abbellirlo con delle perline di legno. In casa ne ho ancora un mucchio che comprai alla Opitec diversi anni fa. Ho scelto 4 tra le perline più grosse e infilate aiutandomi con uno stuzzicadenti. Ovviamente potete aggiungerne altre, magari mettendone tre, dalla più grande alla più piccola o come la vostra fantasia vi dice in quel momento. Potete anche pitturarle e realizzare dei portavasi sospesi tutti colorati. Quello che vi consiglio è di mettere all'interno una piantina ricadente, decisamente molto più carina della mia pianta grassa che ho sistemato lì per prova. Via libera a Edera, Photos, Scaevola Aemula, Falangio, Ficus Pumila…se chiedete al vostro amico fiorista vi saprà consigliare la pianta più adatta ai vostri gusti. Ed ora tutti pronti ad abbellire case e giardini con portavasi sospesi? :)

Photo by Shabby Chic Interiors. Don't copy or use without permission.

Ti potrebbero anche interessare:

6 commenti

  1. Come hai forato il vaso? I vasi Ikea sono carini e costano poco ma hanno questo problema, che non hanno il buco e quindi servono più come portavasi che come vasi veri e propri...

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'idea. Mi piacciono i vasi sospesi, ma non amo quelli in plastica e quelli in corda sono spesso troppo elaborati e "oscurano" le piante. Questi mi sembrano perfetti!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo Sara... io ho comprato quelli già fatti da Ikea, ma la soddisfazione del DIY me la devo togliere . Bacio .Lucy

    RispondiElimina
  4. Perfetto, era proprio quello che volevo fare in questi giorni. Complimenti per la porta! <3

    RispondiElimina
  5. Sarah che carino!! Provero' a farlo!
    Un bacione,
    Etta

    RispondiElimina

Flickr Images