Olio di lavanda

Qualche giorno fa siamo riusciti finalmente a potare la lavanda . Dico finalmente perché erano s...


Qualche giorno fa siamo riusciti finalmente a potare la lavanda. Dico finalmente perché erano settimane che dovevamo farlo, ormai lungo il vialetto che costeggia casa non si passava più. Quest'anno la lavanda è decisamente esplosa! Non ho vi ho ancora mostrato per intero lo spazio esterno che ho davanti casa ma presto lo farò. Posso dirvi che due scalini in pietra danno l'accesso al fianco della mia casetta dove per l'appunto corre questo piccolo vialetto affiancato da otto piante di lavanda intervallate da otto piante di rosmarino. In primavera è un esplosione di profumi ed è un abbinamento molto carino. Inoltre richiede poca acqua e per me direi che è perfetto. Da quando abbiamo piantato le piantine, circa due anni fa, sembrano aver trovato il loro habitat naturale e crescono belle verdi e rigogliose.

Potete immaginare che potando otto piante di lavanda ne deriva una quantità spropositata di fiori. Il sole di questi giorni ha facilitato la seccatura ma prima di questo ho fatto qualche mazzo da appendere in casa e qualche altro da regalare ai vicini. Io regalo lavanda e vengo compensata con pomodori, zucchini, prugne e uova sempre fresche. Ah il baratto quanto è bello, amo vivere la campagna! Per tre giorni non ho fatto altro che togliere i fiori essiccati dallo stelo, le mie mani erano di un profumo incredibile. Anzi avevo così tanto profumo intorno che ogni tanto mi scappava qualche starnuto. Con i piccoli fiori di lavanda ho riempito due catini smaltati e ho cominciato a preparare la stoffa per creare i sacchettini profumati

Avevo in casa della stoffa leggera di cotone che faceva al caso mio. Prima ovviamente ho riempito tutti i tulle avanzati dalle bomboniere (e regalati tutti al papà) e non volendo comprare altro tulle, ma volendo fare con quello che avevo in casa mi sono arrangiata con questo cotone. Ho messo su un po' di musica e al riparo dal sole, al fresco tra le mura di casa ho cominciato a riempire i sacchettini (facendoli belli cicciotti) e a chiuderli con del semplice spago. Ma volete mettere il profumo della lavanda vera contro i profumatori chimici al profumo di lavanda? Non c'è proprio paragone!


Una vicina di casa mi ha dato un'ottima alternativa su come utilizzare la lavanda: preparare un olio alla lavanda (anche perché di fare sacchettini ne ho fin sopra alla testa). Mi ha detto di mettere la lavanda in un contenitore asciutto e cominciare a colpire i fiori con un oggetto duro. Mi è venuta subito l'idea di mettere il tutto in un mortaio, quelli utilizzati per fare il pesto. Poi con le mani pulite si riempiono due bottiglie (o quante ne volete voi) con i fiori che a questo punto saranno molto profumati perché precedentemente aperti. Riempitele non fino all'orlo perché quando aggiungerete l'olio, questo deve avere lo spazio per espandersi senza rovesciare il contenuto. Si versa quindi dell'olio nelle bottiglie (io ho utilizzato dell'olio extra vergine di oliva ma un qualsiasi olio non profumato andrà bene) fino a ricoprire completamente la lavanda.

Per un mese si lascia macerare la miscela in un luogo soleggiato ma qui viene il bello, un segreto che solo le nonne ti svelano (o le vicine di casa molto buone): ogni giorno bisogna far fare alla bottiglia un giro di 360°. Non bisogna scuoterla quindi, non bisogna capovolgerla o rovesciarla ma solo ruotarla delicatamente di 360°. Dopo aver fatto passare i trenta giorni (anche sei settimane se desiderate un olio più forte) si filtra l'olio con una garza. Se volete un olio più intenso potete filtrarlo una seconda volta. A questo punto si deve mettere il liquido in un recipiente di vetro meglio se ambrato in modo da proteggerlo dai raggi del sole. In rete ho letto che se si aggiungono alcune gocce di vitamina E questo durerà più a lungo perché aumenta la data di scadenza dell'olio. 

Sempre su internet ho trovato un sacco di impieghi e sono molto tentata di provare a fare il balsamo ma ho paura di impiastricciare tutte le pentole con la cera d'api, se lo farò vi racconterò sicuramente la mia esperienza a riguardo. Ho intenzione di comprare delle bottiglie ambrate carine (su Amazon ce ne saranno sicuramente) e cominciare a preparare quello che sarò un bel pensiero per il prossimo Natale per amiche e familiari. Sarebbe carino poter fare un cestino con dei prodotti tutti alla lavanda (ora ci ho preso gusto): marmellata, balsamo, sapone, olio… aiuto la mia vicina ha creato un mostro! ;)

Photo by Shabby Chic Interiors. Don't copy or use without permission 

Ti potrebbero anche interessare:

25 commenti

  1. brava Sarah, anche io ne ho preparato un po' è ottimo e per la precisione si chiama oleolito.
    belle foto!
    bacioni
    s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è sempre da imparare con te…poi per un pollice nero come me! ;)

      Elimina
  2. Ma che bello!Tutto da provare!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Belle idee, grazie Sarah! Io ne ho una sessantina di piante di lavanda in giardino, hai voglia di quante cose posso fare... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo sessanta? SESSANTA?!! Mamma mia ti tocca prendere ferie quando vuoi potarle! ;)

      Elimina
  4. L'idea dell'olio mi stuzzica davvero proverò a farlo.....grazie del suggerimento

    RispondiElimina
  5. Hai fatto venire la voglia anche a me! Adoro la lavanda. . .e, come tu stessa dici non ci sono assolutamente paragoni con il profumo alla lavanda che si trova nei grandi magazzini! !!! Ti mando bacio profumoso alla lavanda! Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ihih un bacio alla lavanda anche a te! :)

      Elimina
  6. Hai fatto venire la voglia anche a me! Adoro la lavanda. . .e, come tu stessa dici non ci sono assolutamente paragoni con il profumo alla lavanda che si trova nei grandi magazzini! !!! Ti mando bacio profumoso alla lavanda! Ciaoooo

    RispondiElimina
  7. Già mi sento inebriata!!! Quella dell'olio é una bella idea grazie a te e alla vicina per il suggerimento 😊😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mie vicine sono delle donne meravigliose ed io sono molto fortunata a vivere loro accanto! :)

      Elimina
  8. Che poesia! Dolcissimi i sacchetti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sentissi come profumano i vestiti ora! :)

      Elimina
  9. io preparo i fusi, però bisogna farlo appena raccolta quando ancora è flessibile
    buona giornata, doriana (dorinda.p profilo IG)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanta pazienza per preparare i fusi, bravissima che ci riesci, io non so se ne sarei capace!

      Elimina
  10. Che meraviglia! Ricordo quando io e la mia nonna durante le sere d'estate componevano i profumatissimi sacchettini che hai splendidamente descritto. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente sarà un bellissimo ricordo il tuo. Un abbraccio

      Elimina
  11. Si sente il profumo fin qui quasi ;) qui sacchettini sono bellissimi... ho iniziato proprio da qualche giorno un nuovo progetto e ha qualcosa a che fare proprio con la lavanda! la mia purtroppo non è esplosa e non ha coperto il vialetto come la tua... ma una bella nuvola, violetta e profumata ai piedi della glicine fortunatamente ho potuto godermela e usufruirne nel modo in cui i miei Topolini richiedevano :P complimenti per questo bellissimo blog! ti auguro una buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le belle parole e in bocca al lupo per il tuo nuovo progetto :)

      Elimina
  12. Che bell'idea! E poi il profumo di lavanda è meraviglioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che sia uno die miei profumi preferiti! :)

      Elimina
  13. Le tue foto sono, come sempre, bellissime e piene di poesia. Elena

    RispondiElimina

Flickr Images