Let's go Green!

Avete già acquistato in edicola Casa Facile di questo mese? Non perdetevi l'allegato Eco-Gr...


Avete già acquistato in edicola Casa Facile di questo mese? Non perdetevi l'allegato Eco-Green perché ci sono gli articoli delle mie amiche blogger e ce n'è uno anche mio! :) L'idea è stata quella di parlare di argomenti legati ai 4 elementi che si trovano in natura: aria, acqua, terra e fuoco. Qual è stato l'elemento scelto per me secondo voi? Il fuoco. Beh siamo in estate e se penso al fuoco, col caldo infernale che attanaglia l'Italia in queste settimane, vado in auto combustione direttamente, ma tempo addietro mi era venuta l'idea di allestire una tavola particolare e l'argomento fuoco è proprio caduto a fagiolo.

Direttamente dal fuoco…anzi no in verità questi ceppi di legno sono stati salvati dal fuoco, quindi riformulo la frase; direttamente dalla segheria, tadààà…ecco dei ceppi-sottopiatti che hanno allestito la mia tavola, vi piacciono? Era tantissimo che volevo apparecchiare con questi sottopiatti speciali e Casa Facile mi ha dato il la per realizzare questa idea. Forse l'autunno o l'inverno sono stagioni più indicate per una tavola di questo tipo ma come dico io l'importante è che sopra alla tavola carina ci sia del buon cibo!

Così un giorno sono uscita di casa e ho chiesto al mio vicino di casa se avesse qualche ceppo da regalarmi per un progetto che mi stava a cuore (ovviamente il vicino è stato ampiamente ricompensato con due torte di mela e cannella). Il problema quindi non è stato tanto trovare il pezzo di legno, quanto chi me lo tagliasse. Le falegnamerie da cui sono andata mi hanno risposto tutte che non avevano gli strumenti necessari per quel taglio e una di queste mi ha consigliato di rivolgermi direttamente ad una segheria. Fortuna che l'unica segheria di tutta Genova rimane praticamente dietro casa mia...ed io non lo sapevo neanche.


gIl giorno successivo rispetto a quando ho portato i miei ceppi a tagliare, la segheria mi ha telefonato dicendo che era già tutto pronto. Ero troppo felice! Il mio vicino di casa mi aveva regalato due ceppi di legno di diverse misure. Li ho scelti così in modo da ottenere due prodotti differenti: i sottopiatti e le alzate un po' più piccine. Quello che vi posso consigliare nel momento in cui sceglierete i vostri sottopiatti è di misurare prima la circonferenza e scegliere di conseguenza il ceppo da tagliare. Per i sotto piatti la misure della circonferenza dovrà essere di circa 32-36 cm max, mentre per le alzate basteranno 12-15 cm. 

Un altro consiglio è quello di scegliere del legno poco resinoso altrimenti con il tempo questo perde appunto la resina e rischierete quindi di macchiare/sporcare la tavola e gli ospiti. Inoltre l'odore acre della resina non è gradevole respirarlo mentre di mangia. I legni duri non resinosi sono la quercia, il castagno, il carpini, il faggio, il frassino e le latifoglie nobili. Vietati pini, abeti. Il loro prezzo è sicuramente più basso rispetto ai primi ma il problema che avrete in seguito varrà la spesa di un buon legno. 

Cosa ho fatto per realizzare i ceppi-sottopiatti e le alzatine?

  • Ho portato in una segheria i miei due ceppi di legno per avere un taglio professionale.
  • A casa li ho poi carteggiati con una carta vetrata di grana 60 e successivamente sono passata alla 80, alla 100 e infine alla 150 in modo da rendere la superficie liscia al tatto. Mi sono aiutata con la corteggiatrice.
  • Siccome i ceppi mi piacevano in tinta naturale, ho steso con uno straccio una mano di sola cera neutra, ma se volete evidenziare le venature del legno potete utilizzare della cera color noce.
  • Dopo averli lucidati erano subito pronti per essere messi in tavola. 

Photo by Shabby Chic Interiors. Don't copy or use without permission 

Ti potrebbero anche interessare:

11 commenti

  1. Ciao anche io li ho fatti! Li ho già usati tante volte! Sono bellissimi! Grazie
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carini vero? Non vedo l'ora di tirarli fuori quando ho un po' di ospiti a casa :)

      Elimina
  2. Molto belli!
    Sai che però forse li avrei fatti fare un po' più sottili? diciamo la metà di spessore.
    Quel servizio di piatti è una meraviglia, puoi dirmi la marca? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me sarebbero piaciuti appena appena un po' più sottili, invece che tre cm li avrei fatti di due cm ma la segheria mi ha consigliato questo spessore perché loro non mi avrebbero assicurato la riuscita. I piatti mi li avevi regalati mia mamma tanti anni fa, se non ricordo male li comprò alla Coin o alla Rinascente.

      Elimina
  3. Fantastici!!! Potrebbero essere un'idea anche x Natale!!! Quasi quasi....cmq hai sempre delle idee super!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì, per Natale penso che siano ancora più a tema questi sottopiatti! ;)

      Elimina
  4. Sono stupendi! Sono belli sempre, ma con un po' di atmosfera natalizia sarebbero veramente da sogno. Di che spessore hai fatto tagliare i sottopiatti?
    Ad un matrimonio pubblicato sul mio blog i tronchi di legno sono stati protagonisti, ti lascio il link se vuoi sbirciare.
    https://simplicitasblog.wordpress.com/2015/02/16/un-amore-forte-come-il-legno-elena-e-matteo/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spessore dei sottopiatti è di circa 3 cm. Purtroppo più sottili non ho potuto averli perché il signore che me li ha tagliati mi ha detto che più sottili di così non riusciva a farli, aveva paura che si spaccassero tutti.

      Elimina
  5. Belli belli belli questi sottopiatti, così come le fotografie!! Creatività, fantasia e inventiva danno spessi risultati migliori di oggetti prodotti in serie e studiati da designer, complimenti farai sempre bella figura con i tuoi ospiti. :)

    RispondiElimina

Flickr Images