Restyling di una cassettiera Ikea

Chi mi segue da un po' di tempo sarà a conoscenza del mio cruccio sui comodini nella mia cam...


Chi mi segue da un po' di tempo sarà a conoscenza del mio cruccio sui comodini nella mia camera da letto. Lo chiamo cruccio perché credo che i comodini siano la cosa che ho cambiato di più in questi tre anni (veramente non sono neanche tre anni che abitiamo in questa casa). Premetto che non ho mai amato i comodini uguali anzi, ho sempre utilizzato qualsiasi cosa come piano di appoggio accanto al letto. Sono passata da un tavolino tondo a una sedia, da un baule a una consolle. In un vecchio post di un anno e mezzo fa, vi avevo mostrato i cambiamenti, ovvero "un comodino per ogni evenienza".

Mentre subito qualche mese dopo, mi divertivo a creare tre diversi set fotografici, per tre stili differenti. Sarà stata l'aria di primavera? Il fatto è che in tutti questi anni non ho mai trovato quello che volevo. Ero (anzi lo sono ancora), alla continua ricerca di una vecchia cassettiera dalle dimensioni ridotte e dallo stile inglese. Già è difficile trovare questa tipologia di mobili dalle dimensioni perfette per le mie esigenze, figuriamoci poi trovarli nello mio stile preferito. Così mi sono detta, cavolo ma perché non posso fare qualcosa io, magari utilizzando un mobile Ikea nell'attesa di trovare il mobile tanto agognato?

Così un giorno di qualche settimana fa sono partita da casa in direzione di Ikea. Ero già gasata perché sapevo che avrei speso poco ma mi sarei divertita tanto nel restyling. Poca spesa tanta resa no? Sfogliando il catalogo avevo già adocchiato la cassettiera TARVA (chi inventa questi nomi prima o poi mi dovrà spiegare da dove trae ispirazione), e con nemmeno ottanta euro mi sono portata a casa il mio "giochino" nuovo. Non appena ho varcato la porta con lui, non ho saputo resistere e l'ho subito montato. L'ho posizionato venti secondi in camera da letto, giusto il tempo di fare due scatti e subito dopo ho cominciato i lavori di restyling!



Come prima cosa ho radunato gli attrezzi necessari per il lavoro: seghetto alternativometromartellochiodistuccocolla vinilicaseghettocassetta per tagli angolarilistelli di legno per spessorare e un avanzo di battiscopa. Sì avete capito bene ho utilizzato del battiscopa in legno grezzo avanzato dai due bagni. Quindi presa l'altezza del suddetto ho tagliato di misura quei piedacci lunghi e stretti che proprio non mi sconfinferavano. Ho fatto un bel taglio netto con il seghetto alternativo e in pochi minuti il mobile cominciava già a cambiare profilo. A questo punto ho dovuto creare un piccolo spessore con dei listelli  in legno (anche questi avanzati da un vecchio lavoro) in modo che una volta accostato il battiscopa, questo fosse alla giusta altezza. Ho fissato questi listelli con colla vinilica e qualche chiodino. Questo senza badare tanto alla precisione, perché lo "zoccolo" avrebbe comunque coperto il tutto.

Mentre la colla asciugava ho preso il mio amato battiscopa, il seghetto e la cassetta per i tagli angolari. In questo caso ho dovuto tagliare il battiscopa a 45° in modo che gli angoli fossero perfetti. Se volete ripetere anche voi questo piccolo progetto di restyling, vi consiglio di stare un poco più larghi con le misure dei tagli angolari perché a differenza del seghetto alternativo, il seghetto manuale "mangia" di più. Tagliati tre pezzi di battiscopa su misura, li ho incollati e inchiodati a quello che restava dei piedi mozzati. Ho stuccato la testa dei chiodini e una volta asciutto tutto, ho carteggiato quei punti e l'intero mobile (quest'ultimo con una carta a vetro più fine) in modo che rimanesse bello liscio al tatto.

Non ho stuccato i buchini già esistenti sul fronte dei cassetti, perché al posto dei pomelli in legno dati in dotazione al mobile (abbastanza orrendi ammetto), ho utilizzato due pomelli nuovi in ceramica e quattro vecchie maniglie a conchiglia con tanto di vari strati di pittura scrostata. Beh ovviamente prima di montare le maniglie e i pomelli ho pitturato l'intera cassettiera. Ho scelto un colore strano da spiegare; è un mix tra un grigio, un beige ed una punta di blu. Molto molto carino. Ecco, ora penso che mi calmerò e che questa cassettiera durerà parecchio tempo…sempre che non trovi prima un vecchio comò dalle dimensioni piccole e in stile inglese ovviamente! Ah quanto mi piacciono i restyling e quanto amo l'Ikea! 

Photo by Shabby Chic Interiors. Don't copy or use without permission 

P.S. Avete già notato la differenza nelle ultime due foto? Non avete visto niente sul muro dietro la testata del letto? Nei giorni scorsi mi sono divertita a decorare la parete…ma questo ve lo racconterò nel prossimo post, restate sintonizzati! ;) 


Ti potrebbero anche interessare:

37 commenti

  1. Sei un mito Sarah, non smetti mai di sorprendermi. Bellissimo questo progetto.

    RispondiElimina
  2. Ammazza che trasformazione! Una rivoluzione direi.... irriconoscibile, ma perfetto per la tua stanza! Gran lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero che sembra nato per la mia cameretta? Forse questo "comodino" durerà un po' di più! ;)

      Elimina
  3. BELLISSIMA idea Sarah...bravissima come sempre!!!

    RispondiElimina
  4. Bravissima come sempre!♡

    RispondiElimina
  5. fantastico! solo tu puoi fare robe simili con poco....brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eehhh figurati! Però è venuto carino dai! :)

      Elimina
  6. Brava... prima o poi il corso lo frequenterò, e avrò il piacere di conoscerti.

    RispondiElimina
  7. Brava... prima o poi il corso lo frequenterò, e avrò il piacere di conoscerti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Antonella, ti aspetto al corso allora :)

      Elimina
  8. non per niente sei la mia teacher!!!

    RispondiElimina
  9. Senza parole.....fantastica! Ma la cassetta dei tagli angolari è una tua creazione? Le mie bambine sono anni che aspettano un rifacimento della loro MALM (orribile!).....potrei prendere ispirazione.....chissà che pasticcio farei....baci!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosa. No figurati la cassetta dai tagli angolari la puoi comprare in tutte le ferramenta e nei Brico della tua città. Prova a digitare su google "cassetta tagli angolari" e te ne renderai conto.

      Elimina
  10. Bel restyling e la parete decorata è bellissima!!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina, anche a me la parete piace un sacco. Ha riempito un vuoto senza appesantire la stanza. Presto ne parlerò in un post

      Elimina
  11. Sono propria curiosa di sapere qual'è il tuo ideale di comodino!!!Comunque devo dire che quello che hai realizzato è davvero delizioso...merito del tuo infallibile
    tocco personale!!!
    Brava....come sempre!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qual è il mio ideale di comodino? Beh questo ad esempio mi piace molto: http://www.ebay.co.uk/itm/VINTAGE-PINE-CHEST-OF-DRAWERS-PERIOD-CONDITION-SUPER-COLOUR-/301666437737?pt=LH_DefaultDomain_3&hash=item463cb88a69 :)

      Elimina
  12. Sei bravissima e sempre piena di idee creative e chic.valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Valentina, le idee non mi mancano è il tempo che non basta mai!

      Elimina
  13. Se penso a te la prima cosa che mi viene in mente è un vulcano in fermento..non ti ferma nessuno!!! Bravissima come sempre, la tua casa è uno splendore..quasi quasi nella mia vacanza ligure passo a trovarti, quanto costa il biglietto per il tour della casa?? ;))))
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah…dai Paola sarebbe bellissimo. Se vieni a Genova devi assolutamente dirmelo!

      Elimina
  14. Veramente brava ! Hai fatto un lavoro sopraffino e la scelta delle maniglie mi piace molto ! Complimenti....
    Dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Dany piacciono molto anche a me le maniglie, soprattutto quelle vecchie a conchiglia :)

      Elimina
  15. bella trasformazione... e davvero con poco, certo che il colore a volte fa la differenza!
    lori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero? È proprio per questo che cambio spesso colore ai mobili, perché con poco si trasforma tutto! ;)

      Elimina
  16. Io invece, oltre al comodino, ho notato la testiera del letto!! E' una tua creazione anche quella? Io al momento ho solo la rete in camera e sono anni che attendo di trovare la testiera o il letto dei miei sogni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella era la porta di casa dei nonni di mio marito. L'abbiamo recuperata in Valtellina qualche anno fa. Gli ho subito fatto un trattamento antitarlo perché erano anni che stava in cantina ed era infestata e poi solo lucidata con cera.

      Elimina
  17. ciao sara, posso chiederti come proteggi il colore? mio marito ha costruito una learning tower per il mio bimbo partendo da uno sgabello ikea e l'abbiamo verniciata in un bell'azzurro polvere. Ci appoggerà pero' i piedi e volevo proteggere il colore senza dare una finitura troppo a specchio. Mi consigli qualche prodotto? grazie! Caterina

    RispondiElimina

Flickr Images