Cornici per un angolo perfetto

Qualche sera fa, ero al computer sul divano. Non ricordo cosa stessi facendo ma so che a tratto...


Qualche sera fa, ero al computer sul divano. Non ricordo cosa stessi facendo ma so che a tratto mi sono voltata verso il muro spinta da una presenza che mi stava chiamando. Ho avvertito un qualcosa che mi ha fatto girare di scatto lo sguardo. No, non è un film di fantascienza state sempre leggendo Shabby Chic Interiors. Credo di aver capito cosa mi ha colpita. Voltandomi mi sono resa conto di quanto quell'angolino di casa fosse triste e banale. Va bene che il salotto è sempre stata l'ultima stanza nei miei pensieri. Prima c'era la cucina, poi la camera delle bimbe...e solo in ultimo questo ambiente. Però quella sera era arrivato il momento di fare qualcosa, e così è cominciata la trasformazione.

Gigi era al computer che stava lavorando e vedendomi arrivare con il trapano in mano ho subito destato la sua curiosità: "Cosa fai amore?" - "Niente niente, torna pure a lavorare al computer farò solo un pò di rumore". In quattro e quattr'otto ho fatto i buchi nel muro, inserito i fischer e montato la mensola  sopra al calorifero in ghisa (quest'ultima l'avevo già pitturata tempo addietro). Conclusa questa operazione ho creato un piano di appoggio su cui potermi sbizzarrire. Ho pensato e ripensato a come decorare questo angolino e alla fine ho pensato che scegliendo l'oggetto decorativo per eccellenza, nonché il mio preferito, non avrei sbagliato. Così sono andata in studio a rovistare in una cassetta piena di vecchie cornici alla ricerca di quella perfetta.

Alla fine si sono rivelate quattro le cornici perfette: tre da appendere al muro e una più piccina in metallo arrugginito da appoggiare alla mensolina. Siccome non avevo fotografie nostre o stampe a disposizione da inserire nelle cornici ho deciso di utilizzare dei vecchi spartiti ingialliti. Ho solamente pulito il vetro e dato una spolverata al legno della cornice nulla più. Ho ritagliato la pagina dello spartito di misura e inserito nelle due cornici grandi che ho poi appoggiato alla mensola. 


Nella cornice più piccina invece ho voluto fare qualcosa di diverso. Ho preso dallo stesso vecchio di libri di spartiti, una pagina ingiallita senza disegni e l'ho utilizzata come base. Sopra questa ho incollato aiutandomi con un piccolo pennello e un poco di vinavil diluita con acqua, della stoffa a cui avevo precedentemente sfrangiato i bordi. Sopra questa ancora ho inserito un tag raffigurante un orologio a cipolla. Non sono ancora sicura del soggetto scelto ma al momento (erano le undici di sera e le bimbe dormivano ormai da un pezzo), era l'unica cosa carina che mi è venuta in mente. 

L'ultima cornice appena l'avevo già trasformata in stile shabby diversi anni fa. Ho giusto solo evidenziato un pò di più il colore del legno con della carta a vetro a grana fine. Ho passato una mano di cera neutra e inserito al suo interno un pezzo di rete da conigli tagliata su misura. Qua e là ho messo dei fiori di ortensie essiccati e un piccolo cucchiaino tenuto da un mollettina in legno. Ad una candela anonima ho girato dello spago grosso a cui avevo inserito una vecchia medaglietta raffigurante immagini religiose. Dei vecchi libri legati assieme da uno spago su cui ho appoggiato un altro fiore di ortensie hanno completato il tutto. 

In tutto questo tempo, c'era Gigi che ogni tanto sollevava lo sguardo e sorrideva. Era quasi mezzanotte quando ho terminato il lavoro ma ero talmente felice di quello che stavo facendo che non volevo andarmene più a letto. Chissà forse il fantasma della casa (colui che mi ha fatto voltare la testa quella sera) è un amante anche lui dello stile shabby e ha voluto farmi divertire! Tante cose semplici e soprattutto ricicliate. Che ve ne pare del risultato?

Photo by Shabby Chic Interiors. Don't copy or use whitout permission

Ti potrebbero anche interessare:

18 commenti

  1. poveri mariti....quelli delle creative!!!!! aggirano per casa armate di trapani e pennelli.....veramente un'immagine romantica!! :D Sei mitica...e come sempre hai fatti un lavoro proprio chic!! ciao Rosy

    RispondiElimina
  2. Ma che 'angolino' delizioso!!! Immagino che tuo marito ormai sia abituato a vederti passare con un trapano in mano e ritrovarsi casa riarredata! =)
    Sei unica un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. Come al solito le idee non ti mancano cara Sarah...che dire davvero un bell'angolino! E personalmente adoro anche quella sedia in ferro della terza foto (in realtà ho proprio un debole per queste sedie)! Complimenti, hai davvero fatto meraviglie con la tua casa!
    Federica

    RispondiElimina
  4. Complimenti! Mi piace molto il risultato. Semplice ma elegante.

    RispondiElimina
  5. Complimenti: un bel passatempo serale ed un ottimo risultato!! Anche io adoro le ortensie e quest,anno la mia pianta me ne ha regalate di enormi!!!!! Ma non riesco a seccarle bene! Le tue sembrano appena colte! Posso chiederti come ottieni di mantenerle cosi' bene?

    RispondiElimina
  6. Splendido! Ti aspetto questa sera a casa mia, ahaha. Complimenti. Romana

    RispondiElimina
  7. cosa vuoi che pensi..che come al solito con poche cose sei riuscita a realizzare un angolino fantastico!
    bacio teacher

    RispondiElimina
  8. Splendido angolo, magnifica la sedia ne ha alcune mia madre in giardino. Anche io stavo pensando di sbizzarrirmi di sera visto che il mio terremoto di 7 mesi dorme solo la sera e notte...

    RispondiElimina
  9. Mi piace tantissimo questa soluzione delle cornici...adoro quella con la rete...complimenti....kiss!
    Serena

    RispondiElimina
  10. Bello Sarah romantico e schic!

    RispondiElimina
  11. molto belle complimenti! ti seguo da sempre e mi piacciono moltissimo le tue creazioni.

    RispondiElimina
  12. Come ti capisco! Quando prende prende! E non ci ferma più nessuno!
    Fra

    RispondiElimina
  13. Molto bello, complimenti. Vorrei chiederi due cose:
    1) come fai ad essiccare le ortensie così bene?
    2) sto pensando da tempo di mettere una mensola sopra i radiatori: dove hai preso quelle basi in metallo dalla bella forma sinuosa ma semplice al tempo stesso? Non ricordo di averne viste in giro di quel tipo..., altrimenti, si possono trovare quei reggimensole sagomati di legno già pronti?
    Ciao da Marisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mensolina e i reggimensola in metallo li ho comprati dal Brico vicino casa. Poi li ho pitturati perché la mensola era color legno mentre i reggimensola neri. Per le ortensie invece farò presto un post a riguardo.

      Elimina
  14. molto particolari e di classe!!
    stano benissimo in quell'angolino chic
    un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  15. Hai fatto un ottimo lavoro. Risultato perfetto.
    E' bello quando riusciamo a rendere più piacevole e simile a noi il nostro "nido".

    RispondiElimina
  16. No ma... vogliamo parlare della cornice con la retina???
    Amore a prima vista!!!!! E che idea m'hai dato per esporre le ortensie essiccate...
    Senti... passerò per ruffiana makkemefrega!!! Ho letto solo pochi post, che ti ho appena scoperta, ma già TI ADORO!!!!!
    Ecco... :*)

    RispondiElimina
  17. Veramente grazioso.
    Dai grandi idee x le ns case.
    Provo ad immaginare che direbbe mio marito vedermi girare con il trapano in mano.
    Ciao alla prox. Simonetta

    RispondiElimina

Flickr Images