La cucina di oggi: bella e pratica

Buongiorno amici oggi parliamo di un tema che sta a cuore a molti di noi: la cucina. In questi a...


Buongiorno amici oggi parliamo di un tema che sta a cuore a molti di noi: la cucina. In questi anni mi sono resa conto che la cucina è uno degli argomenti che richiama più interesse. Sarà perché è il focolare di ogni casa? Sarà perché noi donne (soprattutto noi donne dai), ci passiamo dentro un sacco del nostro tempo, fatto sta che la cucina intesa come ambiente è la parte della casa che ci amiamo di più. La difficoltà di arredare questa stanza consiste nel fatto che bisogna saper unire la praticità del quotidiano all'estetica senza tempo. Ho visto cucine meravigliose, come si suol dire da rivista, ma proprio per questo poco funzionali. Al contrario ho visto cucine molto pratiche e ricche di ogni confort ma anonime nello stile. Che fare?

Qualche giorno fa ho conosciuto Giulia che mi ha fatto conoscere Arrital Cucine, sono andata a visitare subito il sito e mi è piaciuto innanzi tutto il significato che si dà alla cucina al giorno d'oggi: "La cucina non è solo un luogo dove consumare un cibo. E' lo spazio in cui si dilatano i tempi di un rito. Il rito dell'abitare". Amo questa filosofia e la condivido in pieno. In casa mia ad esempio ho cercato di ampliare se possibile ancora di più questo concetto cercando di unire due ambienti di solito divisi, in un'unica e grande zona giorno dove la cucina coabita con il soggiorno e il salotto. Ho unito lo spazio dedicato al relax e alla convivialità allo spazio destinato al pranzo. 


Ho trovato queste ambientazioni splendide. Beh ovviamente sono tutte scenografie studiate e non è facile trovare stanze così grandi nelle case di oggi ma al di là di questo particolare, ho potuto notare quanto studio ci sia tra gli spazi, mi è subito saltato agli occhi quanta cura ci sia nel dettaglio. Ad esempio nella Cucina Contrada, c'è spazio per un grande forno ma anche per le mensole. Chi di solita cucina tanto significa che possiede molti libri di cucina no? Ecco ho trovato carino che abbiano pensato a questo piccolo dettaglio. Sicuramente se dovessi comprare una cucina come queste cercherei di personalizzarla questo sì. Magari scegliendo maniglie diverse e opterei per un tavolo/sedie in uno stile differente dal resto della cucina. Ma questo è solo un gusto personale.

Giulia descrive molto bene la cucina nei giorni nostri in stile shabby chic: "Chi non ha mai sentito il termine shabby chic? Letteralmente significa “trasandato chic” ed è l’ultima tendenza in fatto di arredamento domestico. Un po' romantico e un po’ retrò, lo shabby chic ha fatto la sua comparsa anche nell’arredamento delle cucine e del living. Al bando quindi cucine dai colori scuri e dalle linee geometriche ed un tantino “fredde”. Da oggi la cucina si colora di tinte pastello e con un deciso richiamo allo stile country per un’ atmosfera calda ed accogliente dal gusto decisamente vintage. I mobili assumono forme rotondeggianti e si arricchiscono di decori che prendono spunto dal mondo floreale. Atmosfere un po’ British mescolate ai colori e fantasie provenzali, fiori e oggetti di riciclo magari provenienti da qualche vecchio armadio di famiglia. Per concludere qualche merletto, fiori ed un pizzico di romanticismo. Ecco la ricetta perfetta per arredare una cucina classica in perfetto stile shabby vintage".


E aggiunge: "Il living e la cucina sono i primi luoghi della casa che "segnalano" i cambiamenti delle abitudini, dei gusti e del modo di vivere gli spazi domestici. In questo preciso periodo storico notiamo infatti un evidente ritorno del living e della cucina come luoghi di incontro e di rifugio" all'interno delle mura domestiche. Ecco quindi spiegato perché anche lo stile classico, magari arricchito da qualche spunto contemporaneo come l'uso di oggetti di riciclo, sta rivivendo oggi il fasto degli anni passati". Giulia consiglia a tutti coloro che abbiano l'intenzione di ri-arredare o arredare la cucina seguendo il trend del momento, di visitare la sezione Classic di Arrital Cucine

Ammetto però che se dovessi cambiare casa (non ti preoccupare amore, non ho intenzione di comprare un altro rustico), mi butterei su altri stili. La mia voglia di cambiare è tanta ed è proprio per questo che vorrei avere a disposizione almeno cinque case per potermi sbizzarrire e arredare ognuna di esse con uno stile differente, con un nuovo stile che mi piace. Ad esempio mi sono innamorata di questa cucina, modello Village. Sarà l'ambiente con le vecchie travi sbiancate, oppure la grandezza del locale, ma adoro questa cucina. Beh sì, forse mischierei qualche particolare con oggetti più rustici o country ma mi piacciono le linee pulite di questa cucina. E per voi, qual'è la vostra cucina preferita? Lo stile (o gli stili) che vi contraddistingue? 


Ti potrebbero anche interessare:

7 commenti

  1. Guardando queste immagini ho finalmente deciso il colore dei miei muri !!!!! GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEE
    un abbraccio
    simona

    RispondiElimina
  2. Ah ah ah lo dicevo ieri a mio marito che mi ci vorrebbero 10 case per arredarle ognuna in un modo diverso..e comunque è vero, la cucina è il fulcro della casa, è l'ambiente dove ci ritroviamo tutti insieme dopo una giornata di lavoro e dove passiamo la maggior parte del tempo.. queste cucine poi sono stupende!! baci elisa

    RispondiElimina
  3. Non riesco a smettere di vedere le foto... :-)
    Ho voluto una cucina simile, con questo stile e tanto bianco... amo essere avvolta da una nuvola e poter mettere tutti i colori che voglio accanto...
    Rito dell'abitare. Sì. E anche gioia dell'abitare.

    RispondiElimina
  4. Sono cucine da sogno, nello stile, nella grandezza, nei colori.... continuo a sognare!! Grazie x gli spunti, un bacio

    RispondiElimina
  5. Ciao Sarah, devo dire che sono veramente belle queste cucine ma sinceramente le vedo molto... come dire... "statiche". Io credo che la soluzione per poter cambiare spirito e stile all'ambiente cucina sia quella di sceglierne una semplice, io cinque anni fa ho preso un modello ikea che richiama le linee della tua cucina e poi in tre anni gli ho cambiato spirito due volte da moderna a stile industriale giocando con i complementi e cambiando le sedie in sgabelli e il tavolo con un bancone che ho dipinto... Certo se avessi un ambiente come quello della "cucina village" te lo dico io che potrei pure mettere un sacco a pelo in cucina e dormirci
    ;-) grazie per ispirarci sempre.

    RispondiElimina

Flickr Images