Progettando la mia cucina

Buongiorno amici, ieri pomeriggio ho messo curiosità ai miei contatti su facebook , postando una ...


Buongiorno amici, ieri pomeriggio ho messo curiosità ai miei contatti su facebook, postando una foto di Ikea, in cui affermavo di avere appena acquistato una parte della cucina...per la restante parte, ho avuto in'idea davvero strepitosa. Andiamo con ordine. Era da qualche settimana che rimuginavo sulla mia cucina: "Preferirla in muratura oppure componibile"? - "Scegliere solo i mobili base oppure attrezzarla di pensili"? Un bel dilemma, davvero, ma alla fine sono strafelice della scelta presa e nella giornata di ieri sono stata da Ikea a fare acquisti. Scelta - comprata - trasportata! 

Stavo guidando in direzione del negozio e la mia testa ha cominciato a vagare. Pensavo al fatto di personalizzare la mia cucina. L'originalità e l'unicità dovevano essere due cose primarie. Ovviamente andando da Ikea, sarebbe stato difficile ottenere tale scopo, dal momento che le cucina Ikea sono famose in tutto il mondo e sono quasi sicura che arredano la metà delle case di questo pianeta. Quindi come fare? Purtroppo l'alternativa non esisteva. A volte bisogna sapersi accontentare e quando come noi, si ha affrontato una ristrutturazione completa (dalla A alla Z), di un rudere in pietra e si sono fatti dei sacrifici per avere una struttura sana e solida, bisogna anche guardare in tasca cosa è rimasto e valutare se preferire una cucina dal marchio famoso, made in Italy, oppure preferire Ikea. Sinceramente ho preferito spendere i miei soldi in serramenti di ottima qualità, in un cappotto che isoli la casa dall'umidità e dal freddo e in pavimenti belli e robusti. 

Tengo a cuore questo argomento perché proprio ieri sera, una persona ha rivolto una critica affermando di trovare un gioco, il fatto che andando da Ikea non si voglia ammettere di spendere meno. Ikea a suo giudizio non è altro che "quattro scatole con uno sportello", furbe ma porcherie. Secondo il suo parere dovremo essere seri e amanti del bello e aggiunge che si vergogna di leggere certi commenti estasiati sulle cucine importate per due pugni di riso dalla Thailandia. Inutile dire che c'è stata una piccola rivolta contro questo pensiero ed anch'io mi sono abbastanza indignata sul modo di esporre l'argomento. De gustibus non est disputandum! Nessuno dovrebbe mettere in discussione le decisioni altrui, soprattutto dal momento che la cucina non mi è stata pagata dal signore in questione. Scusate se ho aperto questa piccola parentesi, ma sto diventando poco tollerante con chi flessibilità ne ha veramente poca. 


Tornando alla mia cucina, stavo guidando la macchina, quando ripassavo a mente i vari modelli che propone Ikea. La mia preferita è senza dubbio la Lidingo. La trovo elegante e versatile allo stesso tempo, semplice e pratica. Ma in testa mi frullava sempre e solo la stessa parola: originalità. Così mi sono detta: "...e se comprassi solamente la struttura portante mentre le ante le facessi io"? Appena formato questo pensiero, un sorriso a 32 denti si è dipinto sul mio volto. Avevo trovato la soluzione. Entrata in negozio, mi sono diretta a passo spedito nella zona dedicata alle cucine e dopo aver preso il numero ed atteso che mi chiamassero, una ragazza soprannominata il mio angelo custode, mi ha aiutata nella progettazione della stanza. E' stata paziente e ha ascoltato i miei dubbi. Insieme abbiamo cercato di trovare le soluzioni migliori che venissero incontro alle mie esigenze e dopo poco più di un'oretta, ero già di ritorno verso casa con due macchine piene di scatole Ikea.

Come prima cosa, abbiamo eliminato dal progetto esistente e creato tramite il planner di Ikea, tutte le ante. In seguito abbiamo eliminato anche i rivestimenti laterali e lo zoccolo. Questo perché, questi elementi devono essere in stile con le ante che realizzerò, per cui se deciderò nel prossimo futuro di pitturare delle ante di bianco, dello stesso colore bianco devono essere appunto i rivestimenti laterali e lo zoccolo. Il passo successivo è stato quello di togliere le maniglie. Queste a parere mio, sono un tratto che da sole riescono a caratterizzare una cucina intera. Una cucina potrebbe cambiare radicalmente montando maniglie differenti. Quelle che sceglierò io, saranno le classiche a conchiglia. Le adoro. Come ultimo step, ho deciso di scartare il top. Perché? Perché il prezzo del top che piaceva a me, era veramente spropositato. Avrei scelto un top in pietra di colore scuro ma dal preventivo, non sarebbero bastati 1.500 euro per acquistarlo. A detta della impiegata, i prezzi dei top in pietra sono così alti, perché utilizzano delle amalgame speciali (parole sue) e che se fossi andata da un marmista, avrei speso sicuramente meno. Il prossimo posto in cui andrò, sarà senza ombra di dubbio da un marmista.


In questo momento non andrei in ferie per poter montare la mia cucina e vederla finita. Dal momento che posso "spaziare" e decidere molti stili per le ante, comincio ad avere altre idee: "Le faccio così, le faccio cosà, le dipingo così, le dipingo cosà". Insomma, altre decisioni mi attendono, devo riflettere con calma e ragionare sulla cosa. Da sempre, quando immaginavo la mia cucina, la pensavo di un colore bianco sporco,  con il top grigio scuro così da ottenere un bel contrasto. Ora non più. Adesso posso sbizzarrirmi e decidere qualsiasi colore mi passi per la testa. Diciamo che il più in voga è il grigio chiaro. Ci sono infinite tonalità di grigi sul sito della Farrow & Ball e qui sotto potete vedere i miei preferiti. Noterete che sono parecchi, ma come si fa a scegliere tra un colore meraviglioso ed uno stupendo? 

Ieri sera, mentre ero a letto e leggevo un libro, tutto ad un tratto dico a Gigi: "Certo che adesso possiamo divertirci, ogni anno possiamo cambiare il colore alla cucina"! Lui non ha detto nulla e mi ha guardata in un modo strano. Non credo che abbia la stessa percezione del divertimento che provo io. Anche solamente al pensiero che la mia cucina, potrà cambiare vestito nel momento in cui lo vorrò, mi fa stare bene. Ma lo sapevate che chiunque abbia una cucina Ikea, può sostituire in ogni momento le ante e cambiare così, lo stile dell'intero ambiente? Se ad esempio prima avevate un modello di Adel/Faktum faggio, potete cambiare le ante, lasciando intatta la struttura e "trasformandola" così, in una Lidingo/Faktum bianca. Non è meraviglioso?


Sono felice perché sono riuscita nel mio intento e cioè quello di realizzare un'ambiente unico, personalizzandolo a mio piacimento. Oltretutto utilizzando un prodotto conosciuto in tutto il mondo. Ho in mente tante idee carine per abbellire le pareti e non solo. Delle mensole, saranno la cornice che regaleranno quel tocco in più e poco importa se la polvere si poserà su piatti e bicchieri, perché la lavastoviglie l'ho comprata apposta! Con alcuni vecchi travi del tetto di casa, vorrei costruire un bancone che formi la penisola. La mia cucina Smeg antracite, starà un incanto. Dopo una bella passata con aceto ed olio di gomito, tornerà a splendere come se fosse nuova. Abbiamo optato come lavello, quello doppio in ceramica. Anche nella casa precedente avevamo quello e ci siamo sempre trovati molto bene. La comodità dell'avere due vasche non ha prezzo. Ma l'idea più carina (è piaciuta un sacco anche alla ragazza che mi ha aiutato nel progetto della cucina), è la soluzione per contenere il mangiare dei cani (foto qui sotto), non è geniale? Avendo un cane di 40 chili, abbiamo sempre comprato un sacco grande che ovviamente non sapevamo mai dove metterlo. Ora che si è aggiunta Ellie, la cucciola (pelosa) di casa, dovevamo per forza trovare una soluzione. In questo caso, il web mi è venuto in soccorso e questa foto mi ha salvato la vita!

Mi sono accorta di avere scritto un papiro, ma come ultimo post prima delle ferie, mi sembrava doveroso, lasciarvi qualche bella idea. Noi ci rivedremo a Settembre. Nel frattempo spero di aver traslocato definitivamente alla "cala lotta" e di postare presto delle nuove foto, magari della mia nuova cucina. Vi auguro di passare una buona estate e vi ricordo che il 5 e 6 Ottobre, terrò dei Corsi dimostrativi di tecnica shabby, alla Fiera Creattiva di Bergamo. Inoltre in Settembre terrò un nuovo corso di tecnica shabby a Genova e quando ci rivedremo, vi mostrerò il programma con le date dei nuovi corsi per il prossimo autunno-inverno. Per informazioni: sarahtognetti@yahoo.it 


Che aggiungere altro? Passate delle buone ferie! :)
Seguitemi su Facebook e su Instagram!


Ti potrebbero anche interessare:

34 commenti

  1. geniale sara. tu sei geniale!

    RispondiElimina
  2. Ciao,
    sono una tua fan da lunga data, silente ma affezionata.
    A proposito delle cucine IKEA, ne ho appena acquistata una per la baita in montagana modello Ramsjo, sono per oltre un terzo prodotte in Italia perchè IKEA riconosce la
    qualità italiana e se non erro grazie a questo offre lavoro a circa 11.000 persone in tutto il comparto solo per quanto riguarda la produzione cucine!!!!
    A buon intenditor poche parole!!!!
    Auguri per la tua casa e per il tuo imminente trasloco......sai sono un po' invidiosa, io casa l'ho fatta nuova 4 anni fa....ma cambierei già un sacco di cose.
    Ma è anche vero che la felicità è anche godere di quello che si ha...che è sempre comunque più di quello che ci serve!
    Bacioni e buona vita!
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. Ciao Sarah!
    Mi dispiace della gente che parla così dei prodotti IKEA. Non per la azienda, sennò perché ignorano taaante cose dei prodotti italiani.
    Mio marito ha lavorato per una prestigiosa azienda della nostra regione, e ti posso dire due cose certe: I nostri mobili costano un sacco di soldi perché pagare un dipendente in Europa, non è lo stesso di pagarlo nei paesi in sviluppo. E questo perché il datore di lavoro deve pagare allo Stato la stessa cifra che ti arriva in busta paga. Ergo, siamo fuori competenza... E dal altro, le aziende italiane da anni usano la stessa materia prima che usa IKEA e altri "magazzini": mio marito si è stancato di carteggiare "pioppo cinese" per fare cucine di 30.000 euro!!!
    Scusa il mio papiro, e ti auguro una cucina da sogno!
    Buone vacanze!

    RispondiElimina
  4. Tu hai colto nel segno quello che io avrei voluto fare della mia cucina. Invece 10 anni fà quando la comprai non ero ancora cosi invasata di cambiare ogni anno colore di tuttto e quindi comprai la cucina da un mobiliere e spesi tanti soldi. Io non lo rifarei mai più ed Ikea è il posto giusto per le persone come noi a cui piace cambiare... Adesso con la mia cucina non posso fare altro che verniciarla ma con la paura di rovinare tutto essendo costata molto.
    Tu fai bene ma una cosa non ho capito le ante come le fai?.. le fai fare da un falegname cosi da poterle avere grezze e poi verniciarle? Idea a cui avevo pensato anche io per sostituirle non avendo delle misure standard e quindi non potendomi appoggiare ad Ikea.
    Non vedo l'ora di vederla finita la tua cucina... o cmq il work in progress ADORO LE CUCINE.

    RispondiElimina
  5. Grazie Sarah sei sempre una fonte d'ispirazione inesauribile! La tua scelta, che racconti con tanto entusiasmo, in realta' nasconde fatica, impegno, forza di volonta' e capacita' fuori dal comune.
    Buone vacanze e buon lavoro! Elena

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Sarah!
    Se non ho preso un abbaglio Ikea ha sospeso tutte le produzioni in Cina e paesi del genere perchè ha dovuto riconoscere che le produzioni in tali paesi creavano solo grandi problemi e si è rivolta, indovina un po'? All' Italia!
    Ottima mossa Ikea!
    Io non ho niente contro le cucine Ikea, con un po' di gusto personale, fantasia e manualità si può fare di tutto!Poi, se ci si può permettere una Marchi, una Minacciolo o altro ben venga ma se non ce la si fa?? Effettivamente Marchi ha dei prezzi esorbitanti (noi ci siamo indebitati a vita!), materiale fantastico, top in vero botticino, ante spesse e tutte di legno di ciliegio nel nostro caso, ma poi...non so..... certo, scegliendo Ikea sicuramente ti senti più libera di cambiare, dipingere, modificare.
    Sono certa che verrà una bellissima cucina.
    Fra

    RispondiElimina
  7. spero che i cani stiano fuori da casa... secondo me fiuteranno il mangime secco e chi li schioda più da lì?? per il resto, complimenti sia per la tua creatività che fantasia! non vedo l'ora di vedere le maniglie... e il risultato finale!

    RispondiElimina
  8. tutto questo é cosí emozionante!!! lo so che lo dico sempre, ma guarda, non sai cosa darei per tornare indietro e ripartire da zero con casa mia, mi manca molto l'emozione delle scelte, della progettazione ecc. ed é bello riviverla con te!
    la tua idea mi sembra davvero carina! anche io mi chiedevo come altre ragazze, come pensi di fare per le ante? le fai tu (sei capace?!?!) o le fai fare da un falegname? cmq condivido in pieno l'idea di cambiare colore quando piú se ne ha voglia :) sti uomini che nn capiscono ahahahaah, é un lusso che chi compra cucine da 25-30.000 euro (per quanto stupende e da sogno, come quelle che hai postato su fb negli ultimi gg) non puó proprio permettersi..
    questo é uno dei tanti motivi per cui a meno di non vincere la lotteria, sceglieró sempre ikea, mobili usati da risistemare, mercatini dell'antiquariato, pezzi fatti a mano da qualche falegname locale, rispetto alla grande produzione di famosi mobili italiani. la "cucina per sempre" non fa proprio per me ;)
    fantastica l'idea dei croccantini nell'anta, la bellezza di ikea é in effetti di poter anche personalizzare con mille congegni e accessori!!! e poi mi piace molto l'idea delle mensole a vista, ecco me tapina, io nn ho avuto il coraggio.. una delle poche volte in cui ha vinto lo spirito di "casalinga italiana che teme la polvere come la peggior piaga al mondo" che di solito é ben lontana dal mio essere :D vabbeh nella prossima casa/cucina mi rifaró!
    baciotto e aspetto con ansia gli aggiornamenti!
    fede

    RispondiElimina
  9. Ciao Sara, posso darti un consiglio? Io lavoro nel settore arredo bagno e tratto gli stessi top che si utilizzano in cucina. Fai attenzione a ciò che ti propongono, in particolare alla composizione del materiale. In particolare, opta per piani non porosi, altrimenti in breve tempo vedrai tantissime macchie. E' verissimo, il top è un investimento, ma è importante. Non potrai evitare di appoggiare pentole bollenti, o evitare che cada candeggina o altri prodotti poco sicuri, perciò cerca di farti dare le specifiche tecniche del materiale che ti propongono e cerca in internet la conferma di ciò che ti dicono...i marmi naturali ad esempio pur essendo pregiati sono i meno trattati e quindi i più delicati.
    In bocca al lupo!
    Ps. se vuoi posso aiutarti o consigliarti ovviamente :-)

    RispondiElimina
  10. Ciao!
    Sto montando in questi giorni la mia cucina..; abbiamo fatto lo stesso percorso..:-) All'ikea ci sono anche le maniglie che ci piacciono, ma sono un pò leggerine...e comunque ne ho trovate ad un mercatino di fantastiche.. Detto questo: per il top, mi sono fatta fare dal falegname il ripiano e poi l'ho fatto ricoprire di lamiera zincata (gli angoli sono stati battuti a martello) E' spettacolare, secondo me..

    RispondiElimina
  11. Sarah mi hai fatto girare la testa! ;)
    Quando si dice "fiumi di parole"..., condivido ogni tua scelta e lo sai bene.
    Buone vacanze e a presto!
    Ti aspetto.
    Sara C.

    RispondiElimina
  12. Ciao Sarah,
    fantastico il porta croccantini per il cane !!!
    Comprerei la cucina solo x questo ;-)))

    Si capisce che abbiamo un cucciolo appena arrivato?

    Un abbraccio

    Silvia

    RispondiElimina
  13. Sono senza parole Sarah! Sei un fiume di idee!!
    La scelta di comprare solo lo "scheletro" da Ikea e di crearti e sceglierti tu le altre parti la trovo fenomenale!
    Penso che la cucina sia la parte centrale di una casa e che quindi sia davvero importante la scelta e la personalizzazione!
    Complimenti vivissimi! Ti ammiro davvero!

    Lara

    RispondiElimina
  14. hahaha sara nn ne posso piu delle risate hai avuto la stessa idea mia :D un mese fa gli faccio a mio marito, ma sai una cosa? perche nn compriamo i corpus e al in fuori la facciamo noi come la vogliamo? :D e lui mi disse, ma e un fake...e che te fregha ho detto. di dentro ikea, all infuori shabby treasures. hehehheeh ede ecco allora abbiamo avuto la stessa idea, percio io ieri ti avevo gia capito hahahahaha. saluti dalla svizzera! e buon divertimento con la tua cucina

    RispondiElimina
  15. mammamia, che darei per poter cambiare la mia cucina!!! ho sbagliato scegliendo il laccato lucido arancione. Mi ha proprio stufata!!! Farei tutto bianco.
    Un bacione

    RispondiElimina
  16. Adoro Ikea, se potessi rifarei la cucina con le ante Stat e il ripiano in faggio, è bellissima. Sono certa che con la tua cratività e abilità la tua sarà una meraviglia. Pe ora buone vacanze, ma ti aspettiamo al ritorno con tutte le novità!
    Silvana

    RispondiElimina
  17. Ciao,bellissima la tua idea che condivido in pieno!Anche a casa nostra ci sono tantissimi pezzi presi all'ikea e di tutti siamo soddisfatti:spesso con un po' di colore e qualche lavoro di falegnameria cambiano aspetto e diventano..."nostri"!
    Un bacione e buone vacanze
    Lorenza

    RispondiElimina
  18. Sarah tra una modifica e l'altra sono andata in tilt... Se riesco ad avere la giornata di riposo ad ottobre verrò alla fiera di Bergamo, sto pensando di iscrivermi al corso così riuscirò a conoscerti di persona....
    Resterò in attesa di vedere le foto della tua casetta.
    Bacio

    RispondiElimina
  19. Sarah , grandissima...mi sa che saremo in due a lavorare come matte sulle ante della cucina! alla fine anche io ho fatto così ...già fatte anche le ante da un santo falegname!!! poi toccherà a me...con calma ehh...Buone ferie !!!! PS: io alla fine ho optato per il top il legno ...mi piace troppo ..pensa che dal falegname costa meno che all'Ikea :))

    RispondiElimina
  20. grande Sarah!! e beata te che vai all'ikea! in Sardegna non c'è (concessione fregata da semeraro che è assai caro). noi faremo come te, solo la struttura in cartongesso dato che l'operaio è di casa, poi ante del falegname (e se adesso non ho i soldi metterò un sistema di tendine e col tempo le farò), lavello in ceramica di mia suocera e dilemma dilemma: pomoli in ceramica (così li posso cambiare quando voglio) o conchigliette (le adorooo!)?
    buone vacanze e buona cucina!

    RispondiElimina
  21. ciao Sarah..in questo mese noto che non sono la sola in fase di realizzo dell cucina..anchio come te condivido il pensiero di scegliere ikea xpoi creare a nostra immagine..proprio in questi giorni ho acquistato la mia nuova cucina ikea modello Ramsjo con topo in faggio e vari accostamenti in nero come la cucina a gas la cappa e il miscelatore..la cucina lho voluta staccare dalla composizione xovvi motivi di personallizzazione e praticità..ora sono in confusione con i colori delle pareti e scelta della pavimentazione..mi piacerebbe se potessi venire da me in soffitta xun aiuto di consiglio..sempre che tu non sia gia in ferie!! Se lho sei buone vacanze e asettebre ci si racconta delle varie progettazioni!! A presto una tua ammiratrice silenziosa..

    RispondiElimina
  22. A me la tua idea sembra grandiosa... sono sicura che diventerà strepitosa e unica. Brava Sarah! E comunque Ikea non ha prodotti scadenti, io di alcuni acquisti sono più soddisfatta di altri non suoi e pagati di più!
    Buone vacanze a te e alla tua fam!!!

    RispondiElimina
  23. io ho una cucina ikea, liljerstad, che purtoppo non produce più perchè l'ikea predilige una linea più classica e io che me la stavo facendo un pezzo per volta, purtoppo non potrò mai più vederla finita, e per questo motivo sono arrabbiata nera con ikea, che toglie gli articoli senza neppure un piccolo accenno di avviso, certo è che se qualcuno mi avesse detto che la toglievano di produzione io mi sarei sveltita a finirla... ma ormai. Comunque la praticità ikea è impagabile, e io sono contenta di averla, decisioni aziendali a parte, la ricomprerei soprattutto per tutti gli accessori con cui puoi arrichirla internamente. ottima decisione farti le ante da sola, almeno sarà ultra personalizzata! Buon lavoro

    RispondiElimina
  24. Quanto invidio la tua carica di energia! Io avevo in mente molti progetti per l'estate, tipo tingere la cameretta delle bimbe (colore cinder rose della farrow &ball), sistemare la cucina in giardino,dipingere alcuni mobili ma per ora è rimasto tutto sulla carta (eh già ho un lungo promemoria di cose da fare) e non abbiamo ancora iniziato nulla. Tuttavia non ho ancora perso le speranze, baci elisa

    RispondiElimina
  25. complimenti per la tua casa e la tua enorme positività!! da proprietario di due cani ti posso consigliare che se decidi di usare questa soluzione per contenere i croccantini...e meglio che prevedi anche una copertura e un tappo perche altrimenti l'odore sarà persistente in tutta la cucina!!! in bocca al lupo un bacio

    RispondiElimina
  26. Semplicemente, sei la migliore!!! Hai avuto una trovata geniale!! La tua sarà la cucina più creativa del mondo!! non vedo l'ora di vedere il risultato finale! :) un grande bacio!

    RispondiElimina
  27. Sarah, sei unica!!!^^

    Buone vacanze e a presto...

    Marica

    RispondiElimina
  28. Ciao Sarah,
    anche noi abbiamo ristrutturato casa completamente e abbiamo preferito spendere di più per finiture, pavimenti, porte e finestre che non in mobili (per ora). Per la cucina abbiamo fatto esattamente la stessa cosa che stai facendo tu; moduli cucina a parte, elettrodomestici a parte e piano a parte;l'abbiamo preso da un marmista e abbiamo fatto fare il trattamento anti-macchia...ti assicuro che la cucina è venuta benissimo e non ha nulla da invidiare alle cucine da 15/20mila-e-passa euro dei preventivi che ci avevano fatto!!! (speso poco meno della metà!!!)
    Buone Vacanze a tutti!

    RispondiElimina
  29. Sarah sei bravissima!
    PS: sto pensando di fare il mio primo blog candy, per info: www.nadinesilva.it/blog

    Grazie mille e buonagiornata!

    RispondiElimina
  30. What a great inspirational blog! Beautiful, I'm going to follow you!

    Have a nice day!

    Warm regards, Helen

    RispondiElimina
  31. Ottima idea! Posso sapere che programma utilizzi per incorniciare le foto che pubblichi?

    RispondiElimina

Flickr Images