La cura nei dettagli

In questi giorni mi sento ancora frastornata. Ma forse non ho usato la parola adatta. Mi sento sp...


In questi giorni mi sento ancora frastornata. Ma forse non ho usato la parola adatta. Mi sento spossata, veramente stanca. Mi sento esausta e angosciata. Appena sento un tuono, appena comincia a scendere un pò di pioggia, il mio pensiero corre alla giornata di venerdì scorso (ero in mezzo al nubifragio che ha colpito Genova) e torna l'ansia per tutte le emozioni che ho vissuto. Passerà presto? Passerà? 

La scuola delle bambine continua ad essere chiusa. Chi mi ha come contatto su facebook, avrà sicuramente visto "la foto" della scuola, il prima e il dopo. L'acqua era veramente alta e non ha dovuto aspettare tanto tempo, per farsi un varco attraverso le porte a vetri, spaccandole rovinosamente. Mi viene il batticuore solo a rivedere quello scatto.

Non oso immaginare come si possano sentire quelle famiglie che hanno perso l'attività, sepolta sotto metri d'acqua e fango. Hanno perso la macchina, la casa. Senza tenere conto di chi, in quel venerdì nero, ha perso il proprio caro. No, non riesco proprio a pensarlo. Spero mi perdonerete per questo post al quanto malinconico ma il mio umore in questi giorni è così e non sembra cambiare. 


Ieri tra l'altro ho ricevuto due commenti anonimi che mi hanno colpita. Sarà la stanchezza o l'apatia che mi caratterizza in questi giorni, ma il fatto di leggere una critica non mi ha fatto bene, soprattutto perché sono totalmente in disaccordo con il loro punto di vista. La critica che mi è stata sollevata, riguarda il blog. Secondo loro è diventato freddo, anonimo, impersonale, fatto tanto per fare e non più genuino. 

Voglio rispondere a queste persone, senza voler screditare il loro pensiero. In Italia siamo in 60 milioni, è normale che molte persone non siano d'accordo con quello che dico, che penso, che scrivo e perfino con quello che mi piace. Il mondo è bello perché è vario ed è giusto che ognuno di noi, dal momento che siamo in democrazia, mostri il proprio pensiero. Ci tengo a sottolineare il fatto che Shabby Chic Interiors, non ha nessuna moderazione nei commenti e chiunque può scrivere quello che preferisce, anonimi compresi. E' altrettanto ovvio che se mi si smuove una critica contro (costruttiva o no), io possa decidere di rispondere replicando. Secondo me è di profonda educazione rispondere, soprattutto quando una persona critica in modo non offensivo come hanno fatto queste due persone. Quindi eccomi qui a replicare. 

Il fatto di aver deciso di rispondere scrivendo quello che penso in un post e non attraverso il modulo dei commenti, è perché ci tengo a fare un pò di chiarezza e siccome dal mio punto di vista, penso che sia una cosa abbastanza importante, ho preferito farlo qui davanti a tutti voi, in modo che ognuno possa dire la sua. La mia capacità di mettermi in discussione mi porta ad affrontare la vita con più facilità ed ottimismo rispetto a chi pensa di avere sempre ragione. Quindi via libera al proprio animo, sapete che tengo particolarmente a sapere ciò che pensate.


L'unico grande cambiamento che è stato apportato al blog dal mese di Agosto è il fatto di aver ridotto notevolmente i post. Da anni sono sempre stati molti, più di cinque alla settimana. Poi sono passati da cinque a quattro post e da qualche mese a questa parte, sono diventati tre post settimanali. Forse non tutti si rendono conto che avere un blog è un impegno davvero importante. Si arriva ad un certo punto che avresti voglia di mollare, perché le ore che "si perdono" nel dedicare all'uscita di ogni singolo post, sono tante e la stanchezza a volte prende il sopravvento. Poi ci si ferma un attimo, si ragiona e si dice ad alta voce "Ne vale la pena buttare nel cesso tutto questo? Tutti i sacrifici che ho fatto?". Bè, la risposta la immaginerete no?

Inoltre, sarà il caso, ma quando si comincia ad "ingranare", avendo molte visite al giorno e molti lettori fissi, cominciano di pari passo le richieste da parte dei possibili sponsor. Ora io mi chiedo, se il blog è diventato così importante per me da non riuscire (e non volere) a mollarlo, perché rinunciare alla possibilità di guadagnare attraverso lui? Mi rendo conto che questo possa dare fastidio a molti, magari proprio a chi non ha mai commentato, magari a chi non è pure iscritto al blog, eppure si "pretende" in qualche modo, che il blog vada sempre nella stessa direzione. Lo si critica, mi si critica e tutto muore lì. Penso che sia un bene che il mondo sia in continua evoluzione, che ognuno di noi, sia in continua evoluzione e con noi, cambiano le piccole cose che ci stanno attorno, come nel mio piccolo esempio cambia il blog. 

Parlo di cambiamenti, anche se fondamentalmente non penso sia cambiato un granché, il contenuto almeno è sempre lo stesso. E' cambiato sicuramente nei confronti degli sponsor. Ho due partership con cui lavoro da qualche mese a cui dedico ogni tanto un post, di solito uno ogni mese o due. E' cambiato sicuramente nella scelta delle immagini e nella cura con cui le modifico, cosa che porta via un sacco di tempo; sia nell'editare le immagini, che nella ricerca di fotografie "nuove" e non viste e riviste in altri 2mila blog. 

Per il resto mi sembra lo stesso blog, lo stesso salotto di quasi quattro anni fa. Quel salotto dove tutti possono entrare e fermarsi a bere in compagnia una buona tazza di te. Non vedo perché definirlo freddo, anonimo, impersonale, quando sono la prima ad esprimere le mie emozione, a renderle pubbliche, mettendomi a nudo. Il mio carattere, il mio punto di forza, sta proprio nella facile capacità che ho di comunicare le mie emozione, di essere trasparente con quello che sento e che provo. L'ho fatto con la rabbia quando ero indignata per la mensa scolastica della scuola di Beatrice, l'ho fatto con la tristezza quando ho capito che c'era da rifare un intero bagno appena finito di costruire. L'ho fatto con la paura, quando mia figlia è stata ricoverata in ospedale ed ho condiviso con voi il mio malessere, le mie preoccupazioni. Lo faccio quasi tutti i giorni con il mio entusiasmo e la mia voglia di fare. Credo che mi si possa dire tutto, tranne che il blog sia impersonale e freddo. A volte mi sembra addirittura di esagerare scrivendo di me e della mia famiglia, sapendo che potrei (anche senza il condizionale), alimentare solamente i curiosi che mi seguono. 

Vi ricordo che qualche anno fa (ve ne parlai in un vecchio post), mi fu fatta un'offerta vantaggiosa...soprattutto per il blog. Shabby Chic Interiors, sarebbe stato inserito tra i links di un famoso sito, a condizione di tralasciare l'aspetto personale del blog. In pratica non avrei più dovuto scrivere di me, ma solo di arredamento, mobili e quant'altro. La mia risposta fu stata un no categorico. Questo per sottolineare il fatto di tenere molto, al cuore pulsante del blog.

Continuo a fare le ore piccole pur svegliandomi all'alba. Ho in caldo un progetto cui tengo in particolar modo, che non riesco purtroppo a seguire come vorrei. Una casa editrice mi ha contattata per scrivere un libro di tecnica shabby e non potete immaginare come mi sia sentita. Felice è a dir poco. Ieri mi ha contattato telefonicamente la giornalista che mi aveva intervistato per Radio 19 la settimana scorsa, invitandomi come ospite nel suo programma televisivo. Il cuore ha cominciato a battere i cento colpi al minuto però la gioia è stata davvero tanta. Non mi sento egoista o presuntuosa nell'affermare di voler crescere, ma per farlo ho bisogno di tempo. Ho ancora tanta strada da fare per arrivare da qualche parte, ma nel mio piccolo, mi sembra di aver già fatto dei passi da gigante. Il tempo è poco, il tempo è denaro, ma per me rimane importante scrivere e portare avanti il blog. Non mi sembra di farlo in maniera frettolosa e lo dimostrano le tante ore che rimango davanti al monitor a lavorare. Cosa che voi ovviamente non potete immaginare, ma ve lo dico ora. 

Mi sembra di aver scritto un poema oggi. Chissà se per qualcuno sono sembrata fredda o anonima. Chiedo a queste persone che mi hanno smosso questa critica: "Avete fatto un giro in altri blog?" Parlo di blog altrettanto famosi, con un grande numero di followers. Blog in cui si condisce qualche bella foto con frasi che potrebbe scrivere benissimo il mio cane. Anzi, se il mio cagnolone avesse il dono della parola, sono sicura che riuscirebbe ad emozionarmi molto di più. Ecco, mi sono sfogata e mi sento meglio, ora sfogatevi anche voi e vediamo cosa ne esce da questo post.

P.S. Per scrivere questo post e "aggiustare" le immagini (senza tenere conto del tempo perso nella ricerca delle stesse), non sono bastate 3 ore. Sono forse io ad essere luuuunga e lenta come una lumaca?


Ti potrebbero anche interessare:

56 commenti

  1. Si chiamano TROLL.
    Vengono sol per disturbare e far nascere polemiche e discussioni.
    Ignorali, cancellali, bannali.
    Questa è casa tua ed è un tuo diritto farlo.
    Io il tuo blog lo adoro, è uno di quelli che leggo con più piacere anche se commento poco e qui ho preso tantissime ottime idee per casa mia.
    Non lasciarti sviare da chi cerca solo di fare polemica.

    RispondiElimina
  2. Buongiorno,
    lo spazio nei commenti non basta per dirti tutto quello che vorrei... ma mi sento una ragazza FORTUNATA e presto avrò occasione di stare un po' con te. ;)
    Forse chi ti ha detto così non sa cosa vuol dire "gestire":
    un blog (io l'ho aperto e dopo due giorni l'ho chiuso),
    una famiglia,
    un lavoro,
    una passione,
    una ristrutturazione...
    Senza contare gli avvenimenti improvvisi!
    Un abbraccio
    Sara C.

    PS Riguardo all'alluvione ti capisco benissimo, so cosa vuol dire...e non so se passerà presto, ma credo che probabilmente non passerà del tutto!

    RispondiElimina
  3. Persone che cercano il loro momento di gloria e tu glielo hai concesso : generosa!
    Ti suggerisco cancellarli e di farle sentire come loro si sono dichiarate: anonimi

    Da quando in qua è concesso offendersi e giudicarsi nascondendosi dietro alla libertà di espressione e di pensiero? privando per di più l'offeso del diritto di replicare (perchè non si può nemmeno avere la certezza che la nostra risposta arrivi ad un anonimo)

    Qualcuno che probabilmente non sa nemmeno iscriversi a google o peggio si vergogna a dirti chi è ha la presunzione di insegnarti come fare a tenere il tuo blog... non credo ci sia bisogno di spiegarti niente di più

    p.s. io personalmente cancello tutto ciò che trovo negativo ... chi andrebbe in giro a cantare con un cartello appeso "sono stonato?"

    RispondiElimina
  4. Ciao Sarah, non sono riuscita a leggere tutto il tuo post di oggi, lo farò stasera, o domani, perchè oggi sono incasinatissima! Ma voglio dirti una cosa. Ammiro tantissimo la tua pacatezza. Inoltre anche a me manca aprire il tuo blog e trovare tutti i giorni qualcosina da leggere per inaugurare la giornata. Ma questo è solo un problema mio. Tu non esisti per dare piacere a me e chi ti legge. Tu sei una persona, che come tutti ha i suoi sogni, le sue aspirazioni, la sua famiglia, il suo lavoro, e un tempo ben preciso da dedicare a tutto e tutti. E' come chi vorrebbe che un amico si dedicasse solo a lui, che rinunciasse a se stesso, magari a farsi una famiglia e degli interessi per stare sempre insieme, come i bimbi dell'asilo.
    Si tratta solo di questo Sarah, di immaturità. Io, e come me tante persone che ti leggono, sono felice di vederti "crescere", anche se devi allontanarti un po', prendere il volo. Buona vita!!!

    RispondiElimina
  5. Carissima sono anch'io genovese so cosa si prova in questi giorni...spero si torni alla nomalità ne abbiamo tutti bisogno! gRAZIE DEL TUO BLOG DELLE ORE CHE CI SPENDI, DELLA CURA AMOREVOLE CHE TRASPARE DALLE IMMAGINI E DAI TESTI ..LE CRITICHE NON POSSONO FARE ALTRO CHE CRESCERE TE E TUOI LETTORI UN ABBRACCIO MANU

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Sarah,
    prima di scrivere, mi sono letta i commenti dei due anonimi, che hanno originato il post di oggi.

    Avrei voglia di parlare a lungo con te in proposito (e perchè no? magari ci scappa una chiacchierata telefonica), ma qui preferisco andare al sodo.

    Ciò che caratterizza il tuo blog, secondo me, è la tua personalità che si respira in ogni post, e che rende il tuo salotto un luogo "vero" e "umano", passami il termine.

    Certamente c'è molta cura nei dettagli, professionalità e tecnica....aspetti che la maggior parte di noi apprezza, e che sono via via maturati e cresciuti nel tempo, ma la marcia in più che rende il tuo blog speciale è quella nota vibrante data dalla tua persona che, mai, è messa in ombra da ciò che ci proponi.

    Domani, forse, il tuo blog cambierà, perchè tu sarai diversa, e ci sarà chi continuerà a seguirti nelle tue evoluzioni e chi ti saluterà... ma questo fa parte di come le cose sono.

    Un'ultima cosa: la passione e il tempo che investi in questo blog sono palpabili e reali, così come le nuove avventure che si stanno profilando all'orizzonte, e che rispecchiano chi sei tu in questo momento.

    A me lettrice rimane il piacere il poterle "vivere" con te se mi risuonano dentro e mi accendono, o la scelta di cercare altrove se non più appagata.

    A volte quando incappiamo in una cosa bella, la facciamo nostra, la possediamo e iniziamo a vantare dei diritti...succede senza malizia, quasi senza accorgercene.
    Ti abbraccio fortissimo.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Non capisco perchè prendersi di pena. Se a qualcuno non piaci che si giri da un'altra parte aguardare.
    A casa tua ci vivi tu, le tue cose sono tue, le tue idee lo sono altrettanto, e così il blog.
    E' un mondo difficile e di disfattisti che non sanno bene cos'è la scontentezza perchè devono sempre e solo danneggiare gli altri.
    Segui la tua strada senza giustificarti.
    A presto

    RispondiElimina
  9. qualcuno.. scrisse "Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.."
    essendo tu una ragazza briosa, e solare non puoi fare a meno di trasmetterlo scrivendo, alle volte con più enfasi, alle volte più pacatamente.. che male c'è?
    :-)
    te lo scrissi già, hai una bella mente non cambiare se non vuoi cambiare
    un baciotto
    smamy

    RispondiElimina
  10. per me sei una ragazza in gambissima, solo da ammirare e da esempio.... continua così!

    G.

    RispondiElimina
  11. mi sono chiesta. se il blog di Sarah risulta freddo e impersonale allora il mio wedding blog in cui non sempre parlo di me, anzi ultimamente quasi mai, come risulta? aiutooo!!
    Sono d'accordo con il commento di Irene, sono anonimi..lasciamo che restino tali.. mi è capitato un anonimo poco simpatico una sola volta verso un guest post di una blogger che carinamente aveva accettato un mio inviato sul blog, E' stato ancora più brutto leggere quel commento, un' ospite che in casa mia veniva attaccata?dovevo rispondere.
    Ma forse lasciare il suo commento lì avrebbe avuto più effetto senza una mia replica..chi legge ha una sua opinione e non si può piacere a tutti.
    Avere un blogè in qualche modo una vetrina, di sè stessi, delle cose che ti piacciono, dei proprio progetti, sogni.. perchè non dovremmo migliorarla e qualche volta cambiarla se ci viene data la possibilità?
    Per me sei bravissima e anche se sono 3 posts a settimana, sono amore e passione e desiderio che cresce, ben vengano le proposte esterne e le collaboraioni che portano a miglioramenti pèersonali e professionali!Continua Sarah adoro leggerti e anche se non commento quasi mai è spassosissimo il tuo blog e a me sembra un pò di conoscerti..freddo? ma freddi loro con un'etichetta anonima
    con affetto
    Jessica

    ps una foto da pelle d'oca quella.. una tragedia orrenda, sorridi ancora, sorridi di più Genova ha bisogno di giovani donne e mamma postive come sei sempre tu

    RispondiElimina
  12. ciao Sarah, poche parole per dirti che la cura e il tempo che dedichi alla scrittura di questo blog si vede e come!!
    per dirti che il lato personale è fondamentale e crea in noi lettori un empatia straordinaria.
    continua così...naturalmente finchè tu lo vorrai...e chi vorrà ti seguirà!! un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Ciao Sarah, mi dispiace tantissimo per il periodo difficile che stai passando... la paura è stata tanta e penso che ci vorrà un po' di tempo prima di superare lo shok. Vedrai che l'amore che si respira nella tua famiglia vi aiuterà, mai come in questi momenti la vicinaza delle persone care ci rende più forti e tu saprai benissimo "proteggere" e attingere forza dalle tue bellissime bimbe!
    Per i commenti negativi (che non ho ancora visto) ti dico solo di ignorarli. Il blog è tuo e puoi farne ciò che vuoi! A parte il fatto che non lo trovo per niente freddo e impersonale (anzi tutt'altro!!) chi non lo apprezza può benissimo evitare di leggerlo.
    Da parte mia gioisco insieme a te delle tue conquiste; sono felice se quello che è nato come hobby diventi piano piano una cosa importante che può darti tante soddisfazioni!!! Vedere i tuoi progressi da speranza a tanti che lottano per i loro sogni; da fiducia anche a me, anche se non ho la tua determinazione e so che non potrò mai arrivare troppo lontano... mi accontento dei miei mercatini, del mio cucito creativo che migliora piano piano... sogno di trasformare la mia casa sempre un po' più shabby... grazie Sarah per quello che mi dai, vorrei riuscire a ritrasmetterti la positività che mi arriva da te. Scusa per questo commento lunghissimo, vorrei davvero conoscerti di persona, scusa se mi permetto di dirtelo ma.. ti voglio bene...

    RispondiElimina
  14. Ciao Sarah, un punto su tutti basterebbe: chi critica ha idea di quanto lavoro ci sia dietro un blog ben fatto come il tuo? NO, NO e ancora NO. Io con il mio sono alle prime armi, spero diventi un lavoro, cerco di presentare foto mie ma è un lavoro IMMENSO. Quindi, in questo caso come in tutti gli altri ambiti della vita, chi critica è meglio che prima provi l'esperienza, poi parli. Sai che silenzio.....
    Ti abbraccio forte e ti auguro una MERAVIGLIOSA giornata!
    Chiara

    RispondiElimina
  15. Cara Sarah,
    tu sai che io non scrivo quasi mai commenti...solo a volte sul tuo profilo fb. Il motivo per cui non lo faccio è, a parte la timidezza, che essendo una mamma superimpegnata come te con 2 bimbi piccoli, una ristrutturazione in corso della mia casa di cui una parte è diventata la mia nuova attività ( un B&B appunto), non ho veramente il tempo di fare quasi null'altro. Quindi capisco benissimo la tua fatica, l'impegno, la passione proprio perchè sulla mia pelle provo giornalmente la sensazione di impotenza nel non riuscire a fare tutto ciò che mi piacerebbe e ammiro persone come te che invece riescono a condividere le loro passioni e competenze con tanta gente. Il tuo blog non è impersonale stai tranquilla, dentro ci sei tu, il tuo cuore, la tua famiglia e anche tutti noi che ti seguiamo con affetto. Le critiche sono sempre bene accette se aiutano a migliorarsi, ma dopo il primo momento di sconforto bisogna elaborarle e superarle e mi sembra che tu lo abbia fatto correttamente con i tuoi ragionamenti.Io ti seguo da anni, grazie a te ho imparato a fare tanti piccoli lavoretti, ho conosciuto altri blog e persone carinissime come Irene o Cata. Certo non vi conosco prsonalmente ma rappresentate per me un momento di evasione quotidiana dai miei "doveri" e mi godo questo momento silenziosamente e intimamente...ti sembra poco tutto questo? Un caro abbraccio e continua così la strada che hai davanti è piena di sfide e successi...ne sono sicura :)

    RispondiElimina
  16. Brava Sarah...avanti così che va più che bene!

    RispondiElimina
  17. Sarah ti prego non ascoltare... ci sono le critiche negative ma guarda quante sono le positive!!! Non passa giorno che non apra il tuo blog e capisco quanta pazienza, impegno e dedizione tu ci metta.... vai avanti e pensa positivo.
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  18. Cara Sarah,
    sono Elena del secondo commento anonimo, io mi voglio scusare con te per il mio commento di ieri (che a dir la verità visto il momento tragico non era proprio il caso di scrivere..) ho letto bene la tua risposta molto sentita e debbo riconoscere di aver sbagliato...quindi mi scuso ancora con tutte le ragazze!!
    comunque io sono "anonimo" solo perchè non mi so iscrivere a un blog (sono un po' anziana..) è una colpa?
    seguo solo il tuo blog al quale sono affezionata e non vado in giro a fare commenti tanto per seminare zizzania.
    Ancora scusami Sarah per averti ferita
    Elena

    RispondiElimina
  19. Sarah, mi spiace per i commenti anonimi che ti hanno ferita. Non li ho letti ma immagino che possano essere stati taglienti, anche perchè in poco spazio a volte si rischia di condensare un po' troppa cattiveria. Del resto, come dici tu, ognuno è libero di esprimere la propria opinione con la differenza che tu li stai ospitando nel tuo spazio, che è in rete quindi alla portata di tutti ma è pur sempre il tuo spazio. Quindi credo che come tu gentilmente lasci loro lo spazio di commentare, altrettanto gentilmente puoi anche ignorarli o decidere di commentarli in un post. Brava hai fatto bene. Recentemente sono stata raggiunta nch'io dalla cattiveria (non nel mio blog ma personalmente) e ho visto che mi ha pagato veramente tanto l'indifferenza che spesso è una lezione. Ma nel tuo caso ci stava proprio rispondere! brava
    un abbraccio
    vale

    RispondiElimina
  20. QUESTA SI CHE E' IPOCRISIA! TU SAI METTERTI IN DISCUSSIONE??? MA DOVE?SE HAI SCRITTO UN POEMA A FALSE RIGHE CON IL VERO INTENTO DI FAR PESARE A QUALCUNO CHE IL TUO" LAVORO" E' DURO!! VUOI METTERTI IN QUELLA ZUCCA CHE QUESTO BLOG LO FAI SOLO PER TUO PIACERE E NON STAI SVOLGENDO UN SERVIZIO DI VOLONTARIATO!!!FARESTI FELICI MOLTE PERSONE SE SMETTESI DI SCRIVERE IL TUO DIARIO PERSONALE (DI UNA LUNATICA, QUESTO E POCO MA SICURO) ACCOMPAGNATO DA QUALCHE FOTO SFUMATA PASTELLO . SEI COSI EGOCENTRICA CHE ESAREBBE GIUSTO RINOMINARLO : "DIARO DI SARAH"..COSI NON IMBROGLIERESTI SUI MOTORI DI RICERCA CON LA PAROLA SHABBY!!!!

    RispondiElimina
  21. Ciao Elena, mi fa piacere risentirti. Trovo sia giusto che tu mi abbia detto quello cose, se è veramente quello che pensavi, a prescindere dal momento che sto passando. Se hai sbagliato a farlo, a mio parere non è stato per l'aver scelto un momento poco opportuno ma per il discorso in se...di cui non ero molto d'accordo, come puoi aver già notato. Io non ti faccio una colpa che tu sia "anonima" non ti preoccupare. Se ti fa piacere saperlo, sappi che ho scritto un post a riguardo su come si ci iscrive al blog. Basta che lo cerchi attraverso "search", che troverai qui a fianco a destra. Niente remore nei tuoi confronti, rispetto comunque il tuo pensiero. Se deciderai di continuare a seguirmi sarò felice di sentirti ogni qual volta lo vorrai.

    Per il resto che dire ragazza? Grazie dei vostri commenti, mi scaldano il cuore. Qualcuno mi ha consigliato di cancellare certi commenti, ma credo che la brutta figura di certi anonimi, debba rimanere impressa alla portata di tutti. L'invidia è davvero una brutta bestia e non è assolutamente coerente. L'importante è attaccare, se possibile farlo da entrambi i lati. Così se prima mi si critica dicendo che il blog è anonimo e impersonale, adesso mi si critica perché è troppo personale "il diario di Sarah". Dov'è la coerenza? Non si riuscirà mai a piacere a tutti, mi chiedo perché se proprio sto così antipatica, si continua a seguirmi? Misteri della vita!

    Mi piace discutere con voi di queste cose, mi fa pacere sapere il vostro pensiero. Grazie per avermi scritto questi commenti lunghi e pieni di affetto. E' facile chiacchierare del più e del meno, è facile ricevere solo commenti carini, ma a me piace sollevare un "polverone" e parlare anche di argomenti scomodi. Il mio carattere è questo, piuttosto che tenere i musi io cerco la discussione.

    Un grande abbraccio a tutti, sono felice di sapere di non essere sola! :)
    Sarah

    RispondiElimina
  22. cara sarah, ti leggo da tanto tempo anche se non commento quasi mai, il tuo blog è tante cose ma di sicuro non l'ho mai trovato im personale..... anzi! mi dai la sensazione di una persona ricca interiormente che si mette spesso a nudo e per fare ciò bisogna lavorare molto su se stesse; detto questo ti dico vai avanti così,non dare retta a certe persone che in un momento di difficoltà e di dolorosa angoscia per ciò che è successo, non trovano di meglio che criticare ferocemente e insensibilmente dimenticando le buone maniere. un abbraccio forte Stefania.

    RispondiElimina
  23. Ciao Sarah,

    sono la prima anonima dello scorso post e non quella maleducata che ti ha appena scritto "diario di Sarah"..

    Nel post di oggi ho riconosciuto la Sarah che mi piace e mi ha fatto appassionare, ho letto in uno dei commenti precedenti un concetto fondamentale, quando si legge un libro/blog lo si fa proprio (anche se è la casa dell'autore) e quando cambia non lo si accetta.

    Io sono della scuola di pensiero che le critiche (non le offese gratuite) possano essere costruttive e non son d'accordo con Irene che le cancella e le ignora: non va bene mentire a se stessi non si cresce...

    Un abbraccio
    Il primo anonimo

    RispondiElimina
  24. Sono con te, in tutto e per tutto.Le cattiverie fanno parte della vita, gli eventi di Genova ci segneranno ancora per lungo tempo: ci si può, ci si deve indignare, arrabbiare, intristire, porsi delle domande, ma poi bisogna proseguire; è la vita, sono i nostri cari e le esigenze quotidiane che ce lo chiedono. Vai avanti così, per favore. Ti leggo da poco, ma sempre con autentico piacere. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  25. Cara Anonima numero 2, come ho gia' scritto penso che le critiche siano sembre ben accette perche' ci aiutano a migliorarci, ma non penso che il modo in cui tu le hai espresse sia proficuo. Un blog per definizione e' una sorta di diario personale e ognuno e' libero di mettere i contenuti che vuole, usare le parole che vuole, concedersi momenti di pausa perche' come anche hai fatto notare tu non e' " un servizio di volontariato". Chi non condivide puo' farlo notare ma secondo me sempre in modo educato e fa bene Sarah a lasciare che tutto sia visibile cosi' se ne puo' discutere. Chi non condivide puo' anche scegliere liberamente di non aprire piu' quella pagina, io l'ho fatto tante volte, ma mai mi son permessa di insultare i padroni di casa. Siamo ancora in un paese democratico e si puo' scegliere cosa seguire e cosa no, e' come la tv se un programma non ti piace non lo guardi , semplice no? Purtroppo in Italia siamo abituati a sentire giornalmente persone che si infamano e urlano reciprocamente e tutto cio' e' entrato inconsciamente nel nostro modo di comportarci o e' quasi diventato un modello da seguire. Scusa per la lungaggine ma mi sembrava giusto farti notare queste cose. Buona giornata

    RispondiElimina
  26. Sono d'accordo con Aretusa perche' prendersela tanto per due commenti non conformi alle tue aspettative? Stai diventando la Rachel Aswhell d'Italia lo vediamo tutti ogni giorno attraverso i progressi del tuo blog. Lo shabby in Italia, credo che, parte dal tuo blog. Sto esagerando? criticatemi pure questo rimane il mio pensiero.
    Credo che l'anima di un blog risieda proprio in questo: quando decidiamo di esporre i nostri pensieri/gusti poi fa parte del gioco accettare plausi e critiche.

    RispondiElimina
  27. Santa Cleopatra che polverone. Ma quando ci vuole ci vuole!
    Il mio papà direbbe" Non ti curar di lor ma guarda e passa", te lo dico anch'io.
    Nessuno è costretto a seguire il tuo blog, non è materia scolastica, non ne dipende la vita. Il blog, in quanto tale, E' personale e se non piace ciò che scrivi.... basta non leggerlo più.
    C'è tanta invidia a questo mondo e forse il fatto che il tuo lavoro dia dei frutti infastidisce qualcuno, chissà? certo che se non te lo dicono mettendoci la faccia non ha molto valore.
    T mando un abbraccio, Rosanna

    RispondiElimina
  28. Bene, questo post è proprio un bel post.
    E chi definisce il tuo blog freddo, anonimo, fatto tanto per fare non so che metro di misura adotti....mah.
    Tu sei genuina, parli di te, delle cose belle come di quelle brutte, scrivi sempre tanto....altro che fredda: tu SEI UNA DONNA VERA. ECCO.

    Ero passata per dirti che il reportage sulla mia casa è finalmente in edicola (numero di Dicembre di Vivere Country) e vorrei tanto che tu lo vedessi!

    E quante novità Sarah, un libro? Un' apparizione in tv? Sarah, quante quante belle cose...sono tanto felice per te. Davvero. Sei una che lavora come una matta e per foprtuna ti viene riconosciuto. Che bello!

    Anch'io ho tanti progetti,tanta carne al fuoco...chissà se riuscirò a concretizzare qualcosa? Che male c'è a voler concretizzare poi, dico io? Se una passione grande riesce anche a darci di che vivere, non è semplicemente perfetto??

    Un bacione,

    Fra

    RispondiElimina
  29. Ciao cara Sarah, questo post è davvero molto interessante. Personalmente ho chiuso il mio blog "momentaneamente" perchè gente esterna stava rovinando, il vero senso del mio blog. Mostrare le mie creazioni e tutto quello che mi piace e mi interessa.
    A te devo molto, la mia passione per questo stile meraviglioso, tante soddisfazioni, tante bellissime amicizie. L'unico neo? Questa "gente", insodisfatta, invidiosa, saccente che però ho imparato ad ignorare...)

    Ti abbraccio forte

    Marica

    RispondiElimina
  30. ciao Sarah, questo post non ha nulla di diverso dai tuoi soliti, hai sempre percorso questa strada, adesso hai rallentato un po' ma non devi giustificarti per questo, il blog e' tuo e lo fai tu,come vuoi e puoi, non possiamo pretendere che tu faccia dei post con cose che piacciano a tutti, chi ti segue e' perche' rispecchia il tuo modo di vedere le cose, i tuoi gusti, si e' affezionata nel tempo, ti ammira, poi e' logico che nel tempo si cambi,ci si evolve, ma lo stampino tuo e' sempre quello.)
    ciao spero che la situazione vada man mano meglio, un abbraccio rosa.9 a presto

    RispondiElimina
  31. Giò la rinco,la tua tristezza è comprensibile quello che è successo a Genova è sconvolgente io che conosco quei posti e quelle vie a vedere le immagini mi veniva il magone immagino te che eri nel bel mezzo del nubifragio e non sapevi nulla delle tue bimbe sono cose che segnano ma tu sei una grande e vedrai passerà,per il resto vai dritta per la tua strada accetta le critiche che possono essere utili a farti crescere e le altre falle scivolare io ti conosco e so che sei una persona semplice e genuina che mette il cuore in quello che fa e so anche quanto tempo ci vuole a fare un post nel blog mia figlia ne ha uno e non riesce mai ad aggiornarlo e lei non ha figli mi dice sempre non lo aggiorno perchè non mi va di farlo tanto per, e per farlo bene ci vuole un sacco di tempo!un bacino grande aspetto il post di Buster ah ah!

    RispondiElimina
  32. SONO ELISA
    ADORO IL TUO BLOG E NON MI SEMBRI AFFATTO FREDDA...BRAVA VAI AVANTI COSI'...
    UN CARO SALUTO

    RispondiElimina
  33. Cara Sarah
    Ho letto il tuo post stamattina fresco fresco … aveva 1 minuto... e ci sn rimasta male per te … mi sn detta ora nn ho tempo ma stasera le lascio il mio commento… vedo però che quello che volevo dirti lo hanno detto in maniera molto + esaustiva sia Giulia S che Irene B che adoro e seguo da sempre come del resto faccio con te. Io non ho un blog mi piacerebbe tanto … forse un giorno o forse mai…. Perkè forse non risulterebbe bello come il tuo e altri che seguo… ed io al primo commento negativo chiuderei …. Ma io sn io con il mio carattere forse per tanti versi da cambiare… ma tu cara Sarah sei tu… continua ad esserlo… sei una bella persona, il tuo sorriso, i tuoi occhi esprimono il bello che c’è in te … vai avanti!!!! tutto questo ti servirà per crescere e CAMBIARE nuovamente perkè lo facciamo tutti, tutti i giorni, cambiamo ci evolviamo, smussiamo angoli e diventiamo grandi anche per delle brutte parole… 2 commenti negativi e cosa sn? Chi sn?? Hai visto in quanti ti ammirano????
    Spero un giorno di conoscere te e Irene e tutta l’allegra compagnia magari per le Memoires de Noel…
    In bocca al lupo per tutto!!
    un bacio a te e a tutta Genova!!
    May74

    RispondiElimina
  34. Ciao di solito leggo i tuoi post,ma difficilmente lascio commenti....
    questa volta voglio farlo,semplicemente perchè appena ho aperto il mio blog (molto terra terra rispetto al tuo) era per divertimento e per voglia di conoscere gente nuova in Italia e non....
    e per avere le idee più chiare su come arredare una casa.....
    e poi tutto il resto.....
    Una blogherina mi ha detto ben arrivata sappi però che non è tutto rose e fiori,invidia,gelosia,falsità purtroppo esiste anche qua....
    e non solo nella realtà.....
    è vero..... è facile criticare,e ringrazio Dio che non è il mio caso,basterebbe evitare,come succede nella vita normale....
    se una persona non ti piace e non c'è quella scintilla perchè frequentarci per forza?
    Per cui uno deve fare quello che si sente di fare,e essere quello che è e no quello che alla gente piacerebbe....
    Io ho un blog semplice a chi non piace non si iscrive....
    ma come si dice,meglio pochi ma buoni....
    per cui e qui chiudo,non prendertela,come dicono le tue followers che ti hanno sostenuta e come ti sostengo io in questo momento....
    è difficile ma fregatene....
    poi è meglio chiarire,come hai fatto tu,l'amaro in bocca non porta da nessuna parte,anzi....
    senza contare che spesso si fraintende anche.... e perchè rovinarsi la giornata?
    Lascio un pensiero ed una preghiara a tutto questo disastro dovuto al maltempo.....
    mi dispiace tanto....
    speriamo che finisca presto.....
    Un bacione
    Sabry!!

    RispondiElimina
  35. Impersonale il tuo blog! allora il mio! purtroppo io non sono una brava scrittrice e quindi quando mi metto a scrivere un post sono sempre molto fredda. Dentro le mia testolina ci sarebbero numerosissime cose che vorrei dire, ma non sono capace di tradurle in parole.
    Leggo sempre molto attentamente i tuo post e sei sempre molto carina e dolce, ed ogni parola riflette la tua luminosa personalità.
    Non scrivo molto ma ti seguo sempre con affetto. Aspetto sempre con ansia le tue parole la tua vivacità la tua positività e la passione che metti in ogni cosa che fai.
    Pur non conoscendoti di persona quando ho saputo dei fatti di Genova ho subito pensato a te ed alla tua famiglia.
    Continua a deliziarmi
    Tamy

    RispondiElimina
  36. Ciao Sarah sono Angiolina,
    ti ho scritto un paio di mail tempo fa......ti dico il mio parere, secondo me queste sono MOLTO INVIDIOSE DI QUELLO CHE STAI FACENDO MA SOPRATUTTO DEL SUCESSO, DELLE BELLISSIME OPPORTUNITà CHE TI CAPITANO ULTIMAMENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non mollare ti leggo tutti i santi giorni come farei senza di te?????????????Vai avanti cosi che vai benissimo.
    p.s quando vieni a Milano???? con affetto Angiolina (Anche se non ti conosco personalmente ma è come se lo fosse)

    RispondiElimina
  37. Ciao Sarah, anch'io ti seguo da molto e ogni giorno mi ritaglio il mio spazio per leggere i tuoi post. Dopo questi anni mi sembra davvero di conoscerti, anche se non ci siamo mai incontrate: mi piace quando parli delle tue passioni e anche della tua famiglia, mi sembra di gioire con te per ogni tua conquista e di soffrire con te per ogni tua preoccupazione!!! Mi spiace che i post che pubblichi siano di meno rispetto all'inizio, ma capisco il lavoro che sta dietro alla pubblicazione di ognuno di questi, senza poi tralasciare gli impegni quotidiani.... Detto ciò non mi sento di criticare in pieno i due anonimi dello scorso post, diciamo che ci avevi abituate così bene che non avere il ns. post quotidiano un pò ci manca....ma bisogna capire che anche tu sei una splendida ma normale donna/mamma/moglie/lavoratrice (ecc….) con tanti interessi, e meno male che è così, ogni tanto sembravi soprannaturale, spesso mi domando come facessi a fare così tante cose…. anche se ancora non ho capito come fai a dormire così poco, io almeno ne dormo 8 ore per notte e poi ho il coraggio di svegliarmi e di essere ancora rinco
    Insomma tutta questa pappardella per dirti che il tuo modo di scrivere mi piace tanto, apprezzo i tuoi post che attendo con ansia (anche se fosse solo 1 al mese), comprendo che la pubblicità (del resto poca nel tuo blog) fa andare avanti anche un blog…. sta a noi lettori poi decidere di "guararla” o passare al post successivo (il telecomando ce l’abbiamo noi)...non ci trovo nulla di male nell'inserirla....io personalmente preferisco quando parli di te e dei tuo corsi…. però non mi urta leggere un po’ di pubblicità qua e là…..poi se si tratta di arredamento & Co. può sempre venirmi utile.
    Ti abbraccio forte, ti sono vicina per quello che è successo a Genova e spero che la situazione migliori!!!!

    RispondiElimina
  38. Ciao Sarah, non ci conosciamo di persona (non ancora, ma manca poco!) ma ti seguo da tanto e credo di poter dare una mia opinione riguardo il tema sollevato in quest'ultimo post. Riguardo queste persone, il solo fatto che abbiano lasciato un commento anonimo la dice lunga. Io ci vedo tanta invidia. Tu sei riuscita ad emergere (a ragione) dalle migliaia di blogger che trattano lo stesso argomento e ogni giorno che passa sei sempre più amata, seguita, cercata. E queste non possono farci niente perché tu hai un dono che poche possono vantare: arrivi alle persone. Tu non posti semplicemente immagini bellissime e piene d'ispirazione , tu SEI l'ispirazione! Almeno per me e' così. Anche io ho un blog, più giovane e meno seguito da parte mia. Ma anche se decidessi di dedicarci molto più tempo, dubito che potrei mai arrivare al tuo livello, perché tu hai un talento naturale che e' quello di comunicarci chi sei, cosa provi e cosa ti appassiona e lo fai in modo genuino, semplice. Ricordo che in passato avevi scritto un altro post in risposta a delle critiche, ma questo per te e' anche un momento difficile e forse quei commenti ti hanno particolarmente colpita. Hai fatto bene a rispondere pubblicamente e con i modi pacati che ti caratterizzano, adesso cerca di farteli scivolare addosso e continua come hai sempre fatto, che vai alla grande!
    Grazie per essere come sei, non vedo l'ora che sia il 20!
    Un abbraccio, Fabrizia

    RispondiElimina
  39. Ciao Sara,
    ho letto il tuo post di oggi e... riesco solo a dire che l'invidia è una gran brutta bestia (sto
    scrivendo anche un post su questo argomento perchè ne sono
    profondamente convinta).
    Io seguo il tuo blog da quando lo hai aperto. Mi ricordo di uno tuo
    post (preistorico ormai) in cui scrivevi " ... mi rivolgo a voi che
    state lì fuori, perchè so che ci siete anche se non commentate i miei
    post" (all'incirca le tue parole erano queste), perchè mi ricordo
    benissimo che avevi un certo numero di sostenitori ma tanti (come me
    tutt'ora) leggevano avidamente senza commentare.
    Io adoro il tuo blog, mi ha colpito all'inizio quando l'ho scoperto, e
    mi piace ancora di più oggi.
    Tu sei una persona fantastica (almeno questo è quello che colgo io dai
    tuoi post), e questo ti porta a essere oggetto di invidia, per tutto
    quello che ti sei guadagnata e che sei riuscita a costruire. Ripeto
    ... l'invidia è una gran brutta bestia!

    Io non commento, ma ti leggo ogni giorno con immenso piacere,il tuo
    blog è stupendo così come è!

    Un abbraccio

    Emanuela

    RispondiElimina
  40. Sei sicuramente molto amata, te ne sarai resa conto anche solo dal fiume di affetto che deborda da tutti i commenti, e sono tantissimi. Ma dovrai sempre, e sempre più fare i conti con le critiche e il risentimento di qualcuno, non puoi accontentare tutti e non puoi fare più di quello che fai. Continua per la tua strada serena, e goditi i successi sudati e meritati.

    Un abbraccio

    Viviana

    RispondiElimina
  41. Cara Sarah io sono con te. Vai dove ti porta il cuore, non badare mai ai giudizi degli altri, le critiche, purtroppo, ci saranno sempre!!

    RispondiElimina
  42. impersonale?fredda?ma scherziamo?il tuo blog è perfetto...semplicemente!e come tutte le cose perfette fa invidia...e ti fa onore, l'ho già scritto altre volte, lasciare i commenti anonimi, non farlo, quello sì renderebbe il tuo blog diverso....ed invece è onesto come te....

    RispondiElimina
  43. Ciao Sarah! Concordo pienamente con te. Credo che chi non apprezza il tuo blog dovrebbe smettere di leggerlo e non scriverti delle critiche.....ma il mondo è bello perché è vario, non credi? Un caro saluto, Anita Camilla

    RispondiElimina
  44. Cara Sarah, non si può piacere a tutti, questo è ovvio, e diventando col blog soggetti in qualche modo pubblici si deve accettare anche che venga espresso qualche dissenso.
    Ma io penso che sia giusto dare spazio solo a quei commenti che, anche se di critica, si esprimano con toni e contenuti civili.
    In fin dei conti chi si esprime con sgradevole violenza nel tuo spazio blog, entra anche in casa nostra, quando ti leggiamo.
    Ed è veramente spiacevole, sia perchè colpisce te, persona cara, sia perchè è l'ennesimo luogo in cui si esprime quella decadenza dei modo e dei costumi che ormai ci travolge ovunque.
    Io penso che il tuo blog, a differenza di altri che seguivo con piacere e che ora invece ho anche cancellato dal mio sidebar, sia ancora uno spazio autentico.
    Un abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  45. Il tuo blog è fichissimo e sicuramente molto più seguito del mio! Non smettere di crescere, di migliorare la tua casa e di seguire soprattutto la tua famiglia!
    Se anche dovessero divenire 2 post a settimana, sei splendidamente unica!

    Veronica

    RispondiElimina
  46. grazie Sarah per le tue parole, vedi anche il primo anonimo ha capito il tuo pensiero e quindi ci siamo ricredute!(molte volte è meglio parlarne e poi chiarirsi come si fa tra amiche vere!)i nostri due commenti non mi sembrano paragonabili all'anonimo che ti ha scritto solo per insultare!
    comunque oggi vado a leggermi le istruzioni per l'iscrizione al blog, grazie!
    Elena
    p.s.: TIZIANA: sono daccordo con te!!

    RispondiElimina
  47. Sarah...credimi, questi/e rosicano perchè da una passione, un hobby tu ci guadagni ! Ma come? Io ti leggo e tu metti i banner pubblicitari oppure scrivi degli sponsor ? Come se il fatto che loro ti leggono fosse già di per sè un onore. Bah, non sei mica una onlus, buon per te se ci guadagni, ci mancherebbe. Con affetto Patrizia

    RispondiElimina
  48. Cara Sarah,
    condivido quanto dici oggi nel blog…e soprattutto credo che sia democratico
    “accettare” le critiche ed i diversi punti di vista, cio’ che cambia credo sia
    poi l’approcio e la nostra reazione successiva ..
    Se una critica è costruttiva e sensata, credo possa aiutarci a metterci in discussione e “crescere” con umiltà e consapevolezza, se la critica è distruttiva e fine a sé stessa, non puo’ avere il potere di “sconvolgerci” od indignarci, a patto che siamo sereni, in pace con noi stessi e consapevoli del nostro valore..
    Ti ammiro per la tua tenacia e sensibilità…oltre che per il tuo coraggio.., tuo e
    dei tuoi compaesani che in questi giorni stanno dimostrando grande forza e coraggio, e sono di prezioso esempio per tutti noi….
    Un abbraccio..

    Gabriella

    RispondiElimina
  49. Cara Sarah se come conosco da poco il tuo blog e sono ai primi passi con il mio, posso solo dirti che qul poco che ho visto mi ha piaciuto tantissimo, penso che sei anche una persona molto profonda, sicuramente chi scrive cose negative su di altre non niente da fare.
    Ti abbraccio a te e la tua gente:

    RispondiElimina
  50. ciao sarah!
    per quel poco che puo' contare, ti dico la mia. io ti seguo dagli esordi, mi sembri veramente talentuosa e artistica e ammiro moltissimo il tuo gusto e la tua capacita' di affermarti. credo che questo sia uno dei migliori blog esistenti al mondo fra quelli dedicato allo stile shabby chic. volevo tuttavia dichiararti apertamente una cosa. avendoti sempre seguita, ho assistito anche ad un altro paio di scaramucce con anonimi. e in alcuni casi ti ho trovata un po' particolare sotto questo punto di vista, devi capire che chi non ti conosce e ti vede dedicare un intero post ad un anonimo che ti ha insultata ti prende per permalosa. secondo me, se non ti va di essere criticata devi semplicemente impedire agli anonimi di commentare. in tal modo avresti sicuramente meno visite e meno commenti, ma saresti anche piu' tranquilla. secondo me dovresti tener conto di questa possibilita', soprattutto considerando il fatto che alcuni post li dedichi alla tua famiglia. ovviamente sono scelte personali, ma a volte nonostante il talento e la serieta', noi lettori teniamo conto anche dei lati caratteriali di chi si mette in gioco. ún saluto

    RispondiElimina
  51. Io credo che ciascuno ha diritto di esprimersi liberamente ma con il limite della buona educazione e il rispetto. Un anno fa circa qualcuno si era espresso proprio nel senso inverso, dicendo che eri troppo personale! e tu avevi anche in quell'occasione replicatoo!Ciò a riprova che siamo di tante e opposte idee. Il blog e casa tua e gli ospiti possono gradire o meno liberi di tornarci oppure no! Baci Mariapaola

    RispondiElimina
  52. sooooo beautiful!! i love your table with the silverware

    RispondiElimina
  53. Ciao Sarah,
    io scrivo poco sui blog, ma voglio testimoniarti anch'io la mia solidarietà per il tuo dolore di questo momento. Mi riferisco principalmente a quanto a gEnova è successo e, anche se il peggio ora sembra passato, sono certa che la tua sensibilità ti impedisca ancora oggi , di non sentirti ancora coinvolta.
    Per quanto riguarda l'anonimo temo che è e resterà tale, nel senso che personaggi come lui/lei non avranno mai "un posto al sole" e neanche nella mezza ombra. Certo la scelta di "personalizzare " il proprio blog è personale e puo' non essere condivisa, ma credo proprio che da parte tua ci sia davvero il desiderio della condivisione come arricchimento reciproco. A me piace. Io non ci riesco e, non nego, che la mia incapacità mi fa sentire piu' sola. Tu hai tanto da dire e, quindi, da condividere. E' un valore aggiunto
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  54. Ciao! Sono Cristina di cucinandoindue. Abbiamo ricevuto il Sunshine Award, che prevede di girarlo a nostra volta ad altri blog che riteniamo “favolosi”.  Nella nostra top ten non poteva mancare il tuo, che corriamo a visitare appena abbiamo un attimo di tempo, fonte di ispirazione, e che ci fa ridere, commuovere, divertire. Ti preghiamo di accettare questo umilissimo premio, fatto col cuore, per farti sapere che ti seguiamo con tanta stima! http://cucinandoindue.blogspot.it/2012/12/abbiamo-ricevuto-il-sunshine-award.html

    RispondiElimina

Flickr Images