Sempre in carreggiata

Buongiorno amici e ben ritrovati. Con molti di voi ci siamo già salutati giovedì scorso, quello d...


Buongiorno amici e ben ritrovati. Con molti di voi ci siamo già salutati giovedì scorso, quello di oggi è un saluto ufficiale di bentornati a tutti. Per rimetterci in carreggiata vi racconterò le ultime news riguardo alla mia casetta, i nuovi lavori, nuovi progetti...insomma il biglietto del treno l'avete acquistato in molti, vediamo di partire insieme. A Luglio vi avevo annunciato che sarei stata a casa di una signora a restaurarle in stile shabby il salotto, ricordate? Bè dopo una settimana di duro lavoro il salotto è stato trasformato, nel vero senso della parola. Le foto dettagliate ve le mostrerò appena possibile. Un anticipo del lavoro terminato lo potete vedere nella foto qui sotto. Ho utilizzato due colori, l'avorio ed il tortora e devo dire che sia io, che la proprietaria eravamo più che soddisfatte. E' stato gratificante sentire le sue telefonate nei giorni successivi e sentire i complimenti fatti anche dalla sorella, dalla figlia, dalla vicina di casa... Ammetto che è stata dura, però ne è valsa la pena!


Vi aggiorno sui lavori di ristrutturazione della "sagrada familia", ovvero la "cala lotta". Parto con le belle notizie oppure con quelle brutte? Prima le belle dai. Abbiamo finito di montare il pavimento di legno in listoni nel piano superiore. Nei due bagni lo abbiamo pitturato di bianco mentre nelle camera e nel vano scala abbiamo deciso di tingerlo con la cera in pasta antichizzante, consigliatissima dalla nostra amica Francesca. E' stata molto paziente ad ascoltare le mie perplessità ed anche  molto esaustiva nello spiegare e nel descrivere tutti i pro e i contro nell'utilizzare un prodotto piuttosto che un'altro. Grazie Franci, se non fosse stato per te, a quest'ora sarei ancora indecisa sul da farsi! 

Il perlinato alle pareti dei due bagni è stato montato e dipinto. Il bagno delle bimbe ha i seguenti colori: verde acqua pastello alle pareti e bianco per soffitto mansardato, pavimento e perlinato. Devo ancora pitturare il nuovo mobile che conterrà i due lavabi (mio padre ormai si è messo il cuore in pace). Il nostro bagno invece ha questi colori: bianco per il soffitto mansardato il pavimento e tre pareti. La quarta, quella dove sarà posizionato il mobile lavabo è un rosa chiaro-grigio (un colore molto simile a questo). Il perlinato invece è un grigio polvere. Insomma la cera è già arrivata, devo "solo" trovare il tempo di pitturare i due mobili dei bagni ed incerare i pavimenti, rimarranno i soliti ritocchi da fare, per il resto potrei già cominciare ad arredare le camere!

Ehm ehm...invece no. Non vi ho ancora raccontato le notizie brutte. Oddio se ci penso (e ci penso in continuazione fidatevi), ho ancora le lacrime agli occhi. Partirò dalla meno brutta. Abbiamo avuto una sorpresa quando abbiamo tolto il nylon protettivo dalla vasca da bagno. Abbiamo notato una piccolo segno sul fondo di essa. Cambiare vasca è impensabile (a meno che non si abbia la voglia di rompere il lavoro appena finito e spaccare tutte le mattonelle). Dobbiamo valutare se il segno è profondo o solo superficiale. Nel caso una "ditata" di silicone potrebbe risolvere il danno. E silicone sia...nel caso ovvio! 


La seconda brutta notizia è mi sono accorta che accostando il mobile lavabo (quello in foto qui sopra) al perlinato del nostro bagno, il colore di quest'ultimo non c'entra nulla, ma proprio nulla con il colore del mobile lavabo. E' quasi paragonabile ad un incontro di boxe. Questo significa che mi devo armare di santa pazienza (anche perché l'errore è stato mio), e ricarteggiare (perchè avevo già passato la cera) e ripitturare il mobile. Sono in trepidante attesa di tornare alla casetta per poter cominciare il lavoro da capo. E così sia. 

La terza notizia brutta è che non sono sicura del colore delle pareti della nostra camera. Avevamo fatto delle prove in un angolo ed il colore sembrava piacermi, ora invece ho molti dubbi, soprattutto sulla carta da parati che vorrei abbinarci. Non sarebbe un lavoro molto lungo, le pareti si rimbiancano in una mezza giornata e riguardo al costo della pittura non ci sono problemi, ma doverlo rifare con tutti i lavori che ancora devono essere terminati, mi rompe al quanto le scatole. Vi aggiornerò sulle nuove decisioni, sono ancora in attesa dell'illuminazione divina. 

La quarta ed ultima notizia blutta blutta è che devo buttare all'aria il bagno delle bimbe. Sì avete capito bene. Quello in cui abbiamo appena finito di montare le applique (respiro profondo). Una volta montati i sanitari ci siamo accorti che il water è posizionato tutto in un angolo rispetto al bidè ed allo spazio libero in generale. Non ci sono parole per descrivere la schifezza. Posso usare questa parola? Me la concedete? Immaginatevi un bagno di 2,50 m x 2,50 m circa, con il water messo in un angolino a neanche 5 cm dal termoarredo. Una persona un pò in carne, faticherebbe a stare seduto comodo. Quindi? Appena scoperto lo scempio, ho lasciato digerire la cosa a mio padre ma uno dei prossimi lavori è senza dubbio quello di demolirlo. Purtroppo quella che comanda è la braga ed inoltre dovremmo anche spostare la cassetta a muro dell'acqua, lo scarico della doccia ed i tubi del bidè. In poche parole, bisognerà alzare il pavimento, cercare di recuperare il più possibile, togliere il perlinato nella parete interessata, spaccare il pavimento in cemento (soletta e massetto isolante), muro e compagnia bella! Secondo voi come mi sento? Ve lo dico subito, mi sento che se mio padre decidesse di non volere ributtare tutto all'aria, alla prima occasione che rimango da sola, mi munisco di una bomba e la faccio esplodere in quel dannato bagno. A quel punto qualcosa dovremo inventarci non trovate?


Meno male che ci sono i sorrisi delle mie bambine e fondamentale, l'appoggio di Gigi che saldo come una roccia, ha sempre (o quasi) una risposta a tutto. Cosa farei senza di lui? Cambiamo discorso che è meglio. Fra una settimana esatta, Beatrice comincerà la scuola e siamo tutti abbastanza agitati, chi per un motivo chi per un altro. Io sono impaurita dall'orario in cui dovremo alzarci. Considerando che la scuola è dall'altra parte della città (un'ora di macchina), non possiamo rischiare ogni mattina di arrivare in ritardo e quindi la sveglia sarà puntata non più tardi delle 6.15. Il timore è quello di non riuscire più a combaciare i ritmi con i quali eravamo abituati prima. Dovremo ritrovare un nuovo equilibrio e sono sicura che all'inizio ci saranno vari intoppi. Ma il bello di essere una famiglia unita, è quello di accorgersi che unendo le nostre forze si riesce fare fronte a tutto. 

Siamo giunti alla prima fermata, direi che il viaggio per oggi è stato abbastanza lungo e pieno di novità. Rimanete seduti ai vostri posti perché un nuovo giveaway vi attende e a breve vi annuncerò la nuova programmazione dei corsi di tecnica shabby. Inoltre c'è sempre ad attendervi quella sorpresina...!


Ti potrebbero anche interessare:

33 commenti

  1. Buongiorno Sarah!
    Forza e coraggio...che i lavori proseguano...(senza bomba :D)!
    Anche Mattia come Beatrice inizia l'avventura della scuola...che emozione!
    Un abbrazzio e buon inizio settimana.

    RispondiElimina
  2. Cara ,
    posso immaginare lo sconforto che ti assale quando incontri questo tipo di ostacoli ai quali nn vedi rimedio...devi tener duro TUTTO rsara' MERAVIGIOSO!!Anche la mia Sofia inizia la prima elementare ...SONO AGITATISSIMAAA!!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. La cala lotta non è più tanto lotta :) confermo quello che ti ho già detto : sarà una meraviglia... d'altra parte dalla regina dello shabby chic che ti vuoi aspettare?!

    p.s. Sai quanto sono entusiasta per te, vero? di solito odio dire te lo dicevo maaaa ...Te lo dicevo si o no un anno fa sul divano di casa mia che sarebbe successo?!

    RispondiElimina
  4. Ciao Sara! mi spiace per gli incovenienti ma del resto quale ristrutturazione non ce l'ha? mannaggia sembra una clausola obbligatoria, non c'è mai una volta che vada come deve andare! Ma questo ti farà apprezzare ancora di più tutto il tuo lavoro, il tempo che vi avrai dedicato e la meraviogliosa riuscita che avrà la tua casetta!
    un saluto affettuoso
    vale

    RispondiElimina
  5. la tua casa Sarah sarà una meraviglia ci posso scommettere....e sarà anche un po nostra...sta diventando una vera e propria gestazione, l'abbiamo vista nascere e piano piano la stiamo vedendo crescere,proprio come un figlio....dalle nostre parti si dice " lu Signori cu ti la faci guderi" è un augurio ..." che il Signore benedica voi e la vostra casa".

    RispondiElimina
  6. ciao sarah! tieni duro quando tutto sarà finito anche qusti diventeranno piacevoli e divertenti ricordi. ps: non ho alcun dubbio che la tua sarà una casa fantastica.

    RispondiElimina
  7. Tieni duro... vedrai che alla fine sarai ripagata!
    Baciotto
    Laura

    RispondiElimina
  8. Per quello che può servire, ti abbraccio forte e sono d'accordo con te che una famiglia unita moltiplica le forze ed è la cosa più importante!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  9. Sono certa che ce la farete tutti! Senza dubbi.
    Rita

    RispondiElimina
  10. Ti capisco perfettamente...anche io sono alle prese con la mia nuova casa, gli imprevisti non mancano mai.
    Buona giornata
    nunzia

    RispondiElimina
  11. Ciao Sarah! coraggio che gli imprevisti ci sono sempre quando costruisci una casa! Tieni duro e pensa al risultato finale che vuoi ottenere...tra un anno ricorderai anche questi problemi con un sorriso...sì, lo sò, prima deve passare un anno....porta pazienza! ;)

    RispondiElimina
  12. Perchè non lasci il bagno delle bimbe così com'è? Penso che se dovesse venire a farvi visita una persona "cicciotta", un altro bagno l'avrete, no? Io farei così: lascerei il wc all'angolo (tanto le bimbe sono piccole) e ci metterei davanti un bellissimo paravento per la privacy, dando al bagno un aspetto "con meno spazio libero". Per la vasca ti posso consigliare di metterci o del silicone o della pittura apposita, perchè tanto, con gli anni, non hai idea di quante volte ancora si rovinerà (almeno questo è quello che è capitato a me), quindi secondo me sono soldi e fatica sprecati. Non buttarti giù. Lalla.

    RispondiElimina
  13. oh mamma!!!! Sarah mi fai ricordare quando abbiamo costruito casa noi!!!che ansia.Però tutto si risolve
    e tu che sei bravissima e piena di idee te la saprai cavare alla grande!!!
    Carino l'applique della foto, si carino....sai che giorni fa lo comprato anch'io uguale, anzi lo stesso, lo adoro in casa sta benissimo!!!!!!
    auguri per la scuola e per tutto.... Baci Giò

    RispondiElimina
  14. Gioia mia, blutta blutta la notizia ma capita SEMPRE qualche intoppo! nel mio caso è stato abbattere una parte di muro già piastrellato ecc ecc perchè la porta non si apriva andando a cozzare contro la tazza.E dire che io l'avevo fatto notare !!!! poi è arrivato il momento in cui mancavano 6, dico 6 , piastrelle e questo ha rallentato i lavori di circa 2 mesi !!!
    Cosa vuoi che ti dica.... ti faccio tanti auguri e pensa che comunque si risolverà TUTTO e sarete felicissimi nella vostra meravigliosa casa bella. Un abbraccio, Rosanna

    RispondiElimina
  15. Acci, sembra sempre di programmare ogni dettaglio poi gli imprevisti arrivano a rovinare tutto. Ma sono sicura che rimedierete... e poi con dei sorrisi simili!
    Baci

    RispondiElimina
  16. Il consiglio di Lalla non è affatto male e poi, dato che anche io sono nella fase di restauro, se si possono risparmiare tempo e soldi aggirando un ostacolo, perchè no?
    Comunque bellissimo blog, complimenti vivvissimi!

    RispondiElimina
  17. Ecco Sarah!ù
    Proprio questo intendevo con il mio post "La Svolta".
    Siamo persone vere e qui da te si capisce sempre benissimo.

    Povera, vedrai che tutto si risolverà e poi questi che ora sembrano problemi e fatiche da ciclopi, con gli anni diventeranno simpatici aneddoti su cui ridere a crepapelle!
    Un abbraccio
    Fra

    p.s. Figurati, è il mio lavoro e sono felicissima di esserti stata tanto d'aiuto!

    p.p.s. Ieri pomeriggio ho steso la cera antichizzante nel corridoio al piano terra...dopo un anno e mezzo dalla prima stesura ne aveva disperatamente bisogno e ora c'è il resto della casa che mi aspetta....arghhhhh!!!!

    RispondiElimina
  18. Forza Sarah, so che è banale ma non arrenderti!

    RispondiElimina
  19. Accidenti però! Mi spice tanto per questi intoppi!
    Il bagno poi...non ci voleva prorpio.. stai calma...tira un bel respirone e buttati su altre cose!
    Bye Bye by Francy

    RispondiElimina
  20. Sarahhhh :-) immagino che tristezza quando hai notato l'effetto del water nel bagno... sono sicura che alla fine questa casa sarà un incanto... e tutte queste brutte avventure ti sembreranno nulla... come sai anche a me ne son successe di tutti i colori mentre la mia "nouvelle maison" prendeva forma :-) ... stai tranquilla che metterai a posto tutto in men che non si dica!
    Un bacione a te e alla tua meravigliosa famiglia!
    Etta

    RispondiElimina
  21. povera Sarah, mi spiace per la notizia blutta blutta........se ti può consolare quando ho rifatto il bagno prima hanno dovuto tirare giù una parete che avevano fatto per raddrizzare un muro perchè se no sedendoti sul wc ti sedevi sul bordo della vasca da bagno (e io lo avevo detto al muratore, ma sai una donna capisce poco di muratura.....)
    poi......quando mancava solo più il palchetto (per fortuna) abbiamo scoperto che dalla vaschetta del wc scendeva acqua bollente e così da tutti i rubinetti........certo il wc sarebbe stato sempre bello pulito.......ma abbiamo deciso di rispaccare tutto e collegare almeno un tubo all'acqua fredda :o)))
    scusa il poema, ma spero di averti consolata un po'
    un bacione
    Annalisa

    RispondiElimina
  22. son convinta che hai tutte le doti e la stoffa per affrontare senza troppi effetti collaterali queste situazioni,e questa casa ti sarà sempre più carae preziosa nel tempo anche per quanto te la sei sudata!!!!
    L'inizio della scuola dei nostri bimbi è una tappa disarmante...se penso a come stavo io!!!ti fa sentire un pò disarmata,ma in fondo capisci nel vero senso della parola quanto è bello crescere insieme, al loro fianco...
    noi facciamo il tifo x te,ok?
    Marika

    RispondiElimina
  23. Carissima Sarah
    bentornata ^__^
    mi spiace per tutte le difficoltà che state incontrando per la nuova casa, per fortuna come dici tu ci sono quei visini dolci dolci che ti sorridono.
    Ti abbraccio forte forte
    Annagiulia

    RispondiElimina
  24. Mi dispiace che tu debba affrontare qs problemi ma a volte accadono e non ci si può fare molto a posteriori se non rimboccarsi le maniche e riparare.Fallo! perchè quando poi entrerai in casa non lo farai più nonostante i buoni propositi..

    RispondiElimina
  25. ciao Sarah! Ben ritrovata!!
    Ma quante news! Dai che le case più son belle e più son faticose..ma poi ne vale la pena! Sai che anche io ho sempre avuto noie coi bagni?! Mah..
    Un bacio forte.
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina
  26. non rompere niente e "ruota"sull asse della braga il posizionamento del sanitario wc.....non c'è scritto da nessuna parte che i sanitari debbano ssere posizionati ortogonali ai muri.In questo modo non è neppure necessario spostare la cassetta dello scrico acqua.

    RispondiElimina
  27. Ciao Sarah sono Serena, ben tornata:)))per le varie notizie brutte ti capisco ma consolati perchè è successo anche a me e penso come me a tante altre (come si capisce dai vari commenti:D)..
    Domanda:dove posso trovare gli interruttori come quello che hai fotografato tu?o meglio cosa devo chiedere al negoziante?perchè quando chiedo mi propongono sempre quelli ultra moderni e lucidi che devo dire,per me sono alquanto bruttini...e se cerco di spiegare come li vorrei non capiscono!!!!Grazie in anticipo...a presto Serena

    RispondiElimina
  28. poi ci riderai...!
    fortunatamente ci hai dormito su e tutto si è risolto!

    tesoro che sei...sarà una casa fantastica!!!
    c'è la mia cameretta?

    RispondiElimina
  29. Ciao Serena, scusa se mi sono persa ma non mi ero dimenticata di te! Allora le placche le ho prese in un negozio qua a Genova ma son di questa ditta che ha anche un sito internet!

    Un bacino,
    Sarah

    http://www.decorlegno.com/

    RispondiElimina
  30. prima o poi ti avrò tra le mie "grinfie" e ti strapazzerò di baci!!!
    unica!!! vorrei averti naturalmente per farmi restaurare casa!!!

    RispondiElimina
  31. Complimenti, sei bravissima! Mi piacerebbe partecipare ai tuoi corsi..organizzerai anche a Cagliari?..Manuela. .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manuela, ebbene sì vorrei venire a Cagliari l'estate prossima. Ti consiglio però di iscriverti alla newsletter di Shabby Chic Interiors, in modo da essere sempre aggiornata sulle novità riguardanti i miei corsi. Nel momento in cui organizzerò un corso vicino alla tua città, sarai prontamente avvisata. Ecco il link: http://www.shabbychicinteriors.it/mailing/newsletter.php :)

      Elimina

Flickr Images