{ Holiday Interior }

Ieri pomeriggio c'è stata la recita di Beatrice e dei suoi compagni d'asilo. In prima fil...


Ieri pomeriggio c'è stata la recita di Beatrice e dei suoi compagni d'asilo. In prima fila c'erano i "nanetti" di tre anni che tra una lacrima ed uno scherzetto, cercavano di cantare una filastrocca natalizia. Che tenerezza. Io ovviamente ero pronta con la mia macchina fotografica ad immortalare ogni respiro di mia figlia. Ma quanto si diventa "scemi", quando si diventa genitori? Avrò scattato qualche centinaio di foto, una uguale all'altra e mi sono commossa non appena Bea mi ha guardata e mi ha sorriso. Con indosso con il suo cappello blu di Babbo Natale era un amore...cuore di mamma.


Hanno cantato tutti insieme, si sono tenuti la mano e tutti sorridevano. Noi mamme non facevamo altro che "fare ciao" con la manina, non appena uno dei nostri figli incrociava il nostro sguardo. Ci sorridevamo soddisfatte, come per dire: "Quello è mio figlio, hai visto che bravo?" e tornavamo ad ammirare i nostri nanetti. Peccato che molti papà per motivi lavorativi non sono potuti venire. Gigi è stato uno fra questi, ma non appena è tornato a casa, grazie alla miriade di foto fatte, sono riuscita a fargli un resoconto dettagliatissimo dello spettacolo. Mi ricordo che lo scorso anno, riuscì ad assistere per miracolo ad una recita di Bea e che fu anche uno dei primi a commuoversi vedendo la propria bambina cantare sul palco. A volte può sembrare un uomo duro, ma è il papà più dolce che ci sia.


Quest'anno anche Mathilde ha assistito alla recita. Bea ha espresso il desiderio di voler vicino la sorellina e non appena si sono viste, la Mathi ha urlato "Beeaaa!"...e tutti i genitori si sono messi a ridere (mentre io piangevo, della serie diventiamo sempre più "rimba"), e Beatrice le ha sorriso a 32 denti...ops 22 denti pardon! A fine recita c'è stato lo spettacolo dei burattini e tutti i bambini sono scesi dal palco venendo a sedersi sulle gambe dei rispettivi genitori. Quando Bea mi è stata abbastanza vicina, l'ho "stritolata" in un abbraccio, come se non la vedessi da una settimana. A pochi minuti dall'inizio dello show, il signore "burattinaio" ha introdotto la volpe facendole fare un versaccio tipo lupo cattivo. La nanetta ha cominciato ad avvicinare le sopracciglia in una smorfia di paura e dopo poco ha urlato piangendo: "Buttooo"! Che buffa, la mia tenerona. La prossima settimana ci sarà il laboratorio creativo organizzato dall'asilo della Mathi e mercoledì prossimo il saggio di danza di Beatrice. Sarà una settimana piena, piena di lacrime, ma lacrime di gioia! 


Voglio ringraziare tutte quelle persone che mi hanno già inviato le foto dei loro alberi di Natale. Continuate a spedirmele per realizzare un grande post di Auguri, per il 25 Dicembre. La mia mail è: sarahtognetti@yahoo.it

Ti potrebbero anche interessare:

29 commenti

  1. Ciao Sarah, la tue nanette sono tenerissime ma tu ancor di più. Traspare la tua sensibilità e il tuo amore per loro^^

    Baci

    Marica

    RispondiElimina
  2. ciao Sarah, che bel racconto. Anche io assisterò alla prima recita la prossima settimana. Sono già emozionata. hai due figlie stupende, come te (e il papà ovviamente).

    RispondiElimina
  3. E' il miracolo di essere genitori! Come ti capisco!
    Un abbraccio e buona giornata... gelata! Almeno da noi!
    Silvia

    RispondiElimina
  4. Io ancora non so cosa voglio dire essere genitori, ma dal tuo racconto si capisce tutta la gioia e l'orgoglio che ti danno questi piccoli "nanetti" :-)
    Buona giornata :-))

    RispondiElimina
  5. Hai descitto alla perfezione l'essere genitore siamo veramente "ridicoli" ma super felici no???
    Di foto Elia ne ha un book che neanche Naomi Campell... fai tu...
    Devo ricordarmi di mandarti le foto dell'albero, stasera le faccio :-)
    Un bacione a te e tutti i tuoi nanetti :-)

    RispondiElimina
  6. ...a me valeria si e' ammalata proprio stanotte e cosi' mi salta la recita e pure il saggio di pattinaggio....sigh!!!!
    buona giornata laura

    RispondiElimina
  7. Quante emozioni ieri pomeriggio, non è vero? Un caro saluto, Anita Camilla

    RispondiElimina
  8. Sarah, mi hai fatto tornare indietro di 7/8 anni... goditele adesso che sono piccole perchè poi crescono!!!! :-)

    Rita
    Ri Benny

    RispondiElimina
  9. You sound like such a proud mom and I bet you have every reason to be!
    And amazing images as always :)

    Hugs,
    Signe

    RispondiElimina
  10. Goditi questi momenti magici, perchè purtroppo passano via velocemente e senza neache accorgecene ce li ritrovi già grandi e ti diranno "Sai mamma avrei deciso che è ora che io lasci il nido".Un grosso abbraccio a te e alle tue principesse.

    RispondiElimina
  11. Dolcissimo questo post... :)

    RispondiElimina
  12. genitrice perfettamente rimbambita. presente!! Si può riempirsi di orgoglio con i lucciconi agli occhi perché chiedi a tuo figlio "come stai" e lui ti risponde "beme"! ?
    bellissima l'ispirazione natalizia!
    Baci!

    RispondiElimina
  13. wow che emeozione deve essere!! sto cominciando a diventare un pò vecchietta..ma prima o poi anche io avrò il mio nanetto da salutare ad una recita!!!
    congratulazioni per le tue bimbe così brave!!

    RispondiElimina
  14. Fantastico, hai descritto perfettamente un tenerissimo spaccato di vita! Ora abbiamo assistito anche noi alla recita della Bea.
    Un bacio
    ilaria

    RispondiElimina
  15. Aspetto con ansia e fazzoletti anch'io le recite che si terranno la prossima sett.
    Bacini

    Cecilia

    RispondiElimina
  16. In fondo è questo il bello!
    insieme a loro si ritorna bambini:
    e si capisce l'importanza di ogni piccola conquista ...
    il coraggio che hanno nell'affrontare le novità... lo invidio...
    ma ciò che mi piace ancor di più è quanto riescono ad essere orgogliosi di se stessi in occasioni come queste...
    forse proprio perchè davanti hanno un gruppo di rimbecilliti che piangono di gioia!

    RispondiElimina
  17. Hello Sarah,
    How these little ones touch our hearts and bring such joy! That is what Christmas is all about, right? I just love these photos. Gorgeous! Hope you have a great week with your children.
    Merry Christmas
    Becky C

    RispondiElimina
  18. Come ti capisco!! Ogni volta che ho visto una "recita" dei miei figli mi è toccato di mettere gli occhiali da sole per l'imbarazzo di farmi vedere (ogni santa volta!!) con i lucciconi agli occhi...
    Cuore di mamma!!! :)
    Cara Sarah, ti ricordo che sto facendo il mio primo Giveaway!! Non dimenticarti di partecipare!!! Sei una follower: è ... d'obbligo!
    Buona giornata cara
    Silvia

    RispondiElimina
  19. Scemi e rimbambiti del pianeta, unitevi e create un nuovo pianeta chiamato amore...ce n'è così tanto bisogno !!!!!!!!!!
    Sei un'artista della tastiera (oltre che di 1000 altre cose), sei riuscita a "rimbambire" anche me...

    Un bacione che vi "ingloba" tutti...

    Maddy

    RispondiElimina
  20. Santo cielo come ti capisco...il mio va per i 17 anni ma quando lo vedo dormire raggomitolato nel suo letto (che ormai lo contiene a stento) mi sento colare la lacrimuccia. Non ti dico alle varie recite... è bello essere mamme. Tani auguri, Rosanna

    RispondiElimina
  21. Ahahahha oddio Sarah mi hai fatto morir dal ridere :-) Ti capisco comunque.. io sono una di quelle che diventando mamme si sono rimbambite un sacco :-) ricordo il primo regalino di Natale fatto all'asilo da Giosuè... aveva due anni.. una mattonellina scarabocchiata un po' da lui.. non la smettevo più di piangere ed è ancora appesa nella sua stanza :-)
    Un bacione
    Etta

    RispondiElimina
  22. Dear Sarah, I love the things from Walther & Co.!I have lots of lanterns and tags of them in my home.
    Kisses,
    and a wonderful day,
    Yvonne

    RispondiElimina
  23. ma quanto siu diventa scemi davanti ai nostri figli? io non vedo l'ora che arrivi la recita del mio luca che farà gesù bambino.....ho già fatto la scorta di fazzolettini!!!
    baci
    giovanna

    RispondiElimina
  24. Ciao sarah crescendo si diventa piu' inclili alle lacrime, ma e' un fatto positivo, emozionarsi e' bello per le tue bimbe ancora di piu' man mano cresceranno e queste cose saranno bei ricordi, ciao cara bellissime immagini, un po' diverse ma accativanti, ciao baci a presto siamo gia' venerdi, esulta!!ciao.)

    RispondiElimina
  25. Il mio Chicco domenica farà la sua prima gara di nuoto...ed io scoppierò in lacrime,già lo so.
    Siamo mamme,è così :)
    bacioni
    Fra

    RispondiElimina
  26. Dear Sarah,I just love these images.THe "cold" nordic colors with the x-mas cosiness and warmth,beautiful!!!!!Want it all,of course:))))
    Tove:)

    RispondiElimina
  27. ciao sarah, anche io sto preparando i fazzolettini per la recita di domenica del mio cucciolo...il tuo blog mi piace da matti...comunque è il migliore fra tutti...foto piu' belle,argomenti interessanti,poi è scritto molto bene....bravisima...non vedo l'ora che siano le otto e mezza al mattino per leggere il nuovo post...grazie

    RispondiElimina
  28. Sarah,
    che bello leggere questo tuo post, mi hai trasmesso tanta tenerezza :-)
    Spero di mandarti presto la foto del mio albero.

    Baci
    Barbara

    RispondiElimina
  29. siam proprio in sintonia...ma come sei fortunata!
    sei tenerissima e voglio, esigo foto delle nanette!

    (Walther & co in assoluto le mie passioni!)

    RispondiElimina

Flickr Images