{ Il mio lavoro...il mio amore! }

E' da tempo che volevo scrivere questo post, volevo farvi conoscere il mio  lavoro e quindi sp...


E' da tempo che volevo scrivere questo post, volevo farvi conoscere il mio  lavoro e quindi spiegarvi di quello che mi occupo. Ma non solo, perchè contemporaneamente all'inizio del mio lavoro, c'è anche l'inizio della storia con Gigi...e qui la "cosa" si fa più romantica! Partirò qualche anno addietro, più precisamente nel 1998.

Allora il mio primo lavoro fu quello di assistente dentista. La mia "carriera" durò 5 anni e nel 2003 cambiai improvvisamente lavoro. Il Dottore da cui lavoravo, mi informò che non sapeva più cosa farsene di me...a quell'epoca fu una bella mazzata perchè il mio ex fidanzato ed io stavamo per comprare casa. Così cominciai a cercare disperatamente qualcosa che mi offrisse uno stipendio da poterci pagare un mutuo. Parlai anche con alcuni pazienti che venivano in visita da noi e con cui io avevo più confidenza. E' lì che mentre raccontavo la mia storia al sig.P. trovai inconsapevolmente il mio futuro datore di lavoro.

Nel frattempo, il mio ex fidanzato ed io, facemmo il compromesso per l'acquisto di un appartamentino a Sori e il 1° Aprile 2003 (pesce d'aprile..eheh!) fu il mio primo giorno di lavoro in Care. Arrivai in azienda con tutta l'ansia e l'emozione che ti accompagna in questi "grandi" eventi, quasi come fosse il primo giorno di scuola. M. mi accompagnò nei laboratori per farmi fare un giretto d'ispezione. Poi, spunta da una porta lui...con il camice aperto e passo deciso, avanza verso di noi. Non negherò di certo che fin dal primo momento che i nostri occhi s'incontrarono fu un colpo di fulmine (come mi sento una scrittrire Harmony oggi!).

M. mi presenta a Gigi, dicendomi che lui era la persona che mi avrebbe insegnato tutto lì dentro ed io ne fui subito felicissima. Quella prima settimana fu elettrizzante. Parlavamo e parlavamo, non facevamo altro che raccontarci di noi, scoprendo lati sempre più piacevoli e affinità che ci avvicinavano. Anche se all'ora io avevo 23 anni e Gigi 40, giuro che la differenza di anni non si è mai sentita fra noi. Il primo week end senza di lui, fu mortale! E' lì che cominciai a capire che qualcosa non andava...con il mio ex!

Il mio pensiero era solo quello di andare a lavorare per poterlo incontrare e stare 9 ore insieme. Non vedevo l'ora che suonasse la sveglia alle 6.30 di mattino per potermi preparare e andare a lavorare. Mi sentivo più viva che mai. Da una parte, il mio corpo era elettrizzato e avevo le farfalle nello stomaco, ma dall'altra parte mi sentivo confusa e non sapevo cosa fare. I piedi in due staffe non mi è mai piaciuto tenerli, o ami una persona o non la ami è facile. Ma per me, che ero la protagonista della storia, era difficilissimo capire. Era solo invaghimento oppure qualcosa di più profondo. Era meglio stare con A. che conoscevo bene, era un ragazzo intelligente, serio, posato, oppure mollare tutto e iniziare questa nuova avventura con Gigi?

Non ci misi molto per capirlo. Dopo il nostro primo bacio, al tramonto in riva al mare, ci misi un istante ad ammetterlo: era Gigi che amavo. Mi ricordo ancora le facce dei colleghi stupiti che ci guardavano increduli. Pensate che i miei genitori in quel periodo erano in vacanza sulla costiera Amalfitana. Sapevano che a giorni avrei dovuto fare il trasloco per andare a convivere con A... Il trasloco l'ho fatto...però sono andata a convivere con Gigi!

Eh sì, altro che bruciato le tappe, noi "correvamo" così veloci che le tappe non le abbiamo proprio viste. Un colpo di fulmine bello e buono che dura da ormai quasi 7 anni! Abbiamo due bimbe splendide, un cagnone adorabile e una casetta che aspetta di essere abitata da tutti quanti noi. Non vedo l'ora.

Ah, ma non vi ho ancora detto di cosa consiste il mio lavoro! Ci occupiamo di progettazione e produzione di reagenti diagnostici in vitro, materiale di controllo di qualità interno CQI, e programmi di valutazione esterna di qualità VEQ, per laboratori clinici e ospedali. Questa foto, datata 2003 appena conosciuti...ma già vicini vicini!) sono insieme ad alcuni miei colleghi:


Questo è il posto in cui lavoriamo. Proprio sotto all'acquedotto Romano. La vista è impareggiabile, si respira aria pulita tutti giorni e si è lontani dal traffico cittadino. La vedete quella casetta rosa, sopra al ponte? Quella insieme a quel gruppetto di case alla fine del ponte? Ecco, quella è stata la nostra prima casetta. Sono case della ditta, affittate ai dipendenti a prezzi fantastici e ultra vicino al lavoro. Non prendevamo di certo la macchina per raggiungere l'azienda!


Ecco qui si vede meglio gli edifici in cui lavoro...anche se questi sono solo una parte e i laboratori non si vedono in questa foto, rimangono un pò più in alto.


Ah...qua si intravedono abbastanza bene. Gigi ed io lavoriamo in quell'edificio che si vede nell'angolino in alto a destra della foto. Le finestre tutte a destra...sono "le nostre"!


Ancora la nostra casetta...ah che bei ricordi! Dietro di noi, a fianco la casa giallina, passa un sentiero, un'altro pezzo del vecchio acquedotto. Si costeggia una casa bianca dove all'epoca viveva un matto con un mucchio di cani e si inoltra nella vegetazione. Camminando lì sopra bisogna stare attenti perchè mancano le pietre della pavimentazione e si cade direttamente nella poca acqua che scorre ancora lì sotto. Una volta quel puzzone di Buster mi ci aveva fatto cadere! Altre volte invece, bisogna fare attenzione perchè il sentiero non essendo protetto, passa proprio a fianco di alcuni bei burroni e lì se si cade sono guai...si rischia di lasciarci le penne! Però riggunta la meta la natura è stupenda. Si arriva a dei laghetti troppo carini, all'inizio dell'estate c'è tanta acqua, da poterci fare un sacco di tuffi! Sembra di essere in un altro luogo, lontano dalla società moderna e dal frastuono della città. Quante volte siamo andati a rinfrescarci e quante volte Buster ci scappava perchè voleva farsi un bagnetto!



Spero che vi abbia fatto piacere questo mio racconto. D'altronde è un pezzo importante della mia vita, voi per me siete importanti, quindi perchè non farvelo conoscere? Sappiate che se vi piace la zona, sull'acquedotto di Genova (che è abbastanza lungo), organizzano dei tour, sia in bici che a piedi. In questo periodo si cammina benisimo perchè il tempo è bello ma non si stramazza a terra dal caldo. Bè, ho fatto anche la guida turistica oggi!

Foto: ringrazio il blog di Rosanna per alcune di queste foto.

Ti potrebbero anche interessare:

36 commenti

  1. un consiglio mi permetto sulla base dell' esperienza personale....la foto con i colleghi fai un trattamento shabby hai volti...nessuno ti verràmai a dire che non voleva finire in piazza sul tuo blog bellissimo,ma nella vita non si sà mai e essere discreti non costa nulla.
    Scusami di questa incursione cancella pure il post ,ma parlo per analoga esperienza.Passo ad altro...inutile...quando i fulmini colpiscono si vede subito dove cadono...a qualcuno brilla lo sguardo non c'è che dire.
    Belli ehhh già proprio belli...
    Con stima paola

    RispondiElimina
  2. Hai ragione Paola, non ci avevo proprio pensato! Mi piace l'idea di traformare i volti con un "trattamento shabby"! A presto!

    Sarah

    RispondiElimina
  3. Ecco...così mi sembra molto meglio!

    Sarah

    RispondiElimina
  4. CHE RACCONTO SHABBOSO!!!! DOLCISSIMO E BELLISSIMO.....COMPLIMENTI SARAH A TE E A TUTTA LA TUA FAMIGLIA....BACI MONICA

    RispondiElimina
  5. Ciao Sara,
    che bellissima storia romantica!
    salutami tutta la tua famiglia,incluso Buster!
    Laura

    RispondiElimina
  6. E' bellissimo questo racconto... mi hai fatto emozionare !
    Ma lo sai che anche io ho un episodio particolare nella mia vita che riguarda un 1° aprile (del 2000) ?
    Dovevo sposarmi a settembre di quell'anno, ero nel bel mezzo dei preparativi e... dovevo comprare il vestito da sposa, finalmente l' avevo trovato, ma volevo anche il consiglio di mia zia che vive in un'altra ragione.
    E' venuta proprio il 1° aprile e proprio quel giorno l'ho comprato... tempo una settimana quello che doveva essere il mio futuro marito ci ha ripensato... e le nozze sono saltate, mi è sembrata una beffa comprare il vestito proprio quel giorno... un bel pesce d'aprile !
    Ora che ci penso mi sembra tutto così comico ! ;)

    Baci
    Marzia

    RispondiElimina
  7. Bene bene, mi piace sapere come è scoppiato il colpo di fulmine....sono curiosa e ,anche se NON lo ammetterò mai,una romanticona ;o))
    Quando siamo andati all'acquedotto ci siamo chiesti cos'erano gli edifici al di sotto: avevano un aspetto "ufficiale" oltre ad essere bellissimi e abbiamo capito che erano laboratori ma di cosa?! ora lo so. Ho ammirato le casette dopo il ponte e mi sono fatta anche un paio di sospironi, è davvero un posticino magico.Goditi la tua splendida famiglia, loro sono la cosa più importante del mondo, niente si può neppure vagamente paragonare. Un abbraccio Rosanna

    RispondiElimina
  8. Bel post Sarah e bella la tua storia con Gigi, anche i luoghi dove vivete e lavorate sono puliti e immersi nella natura ( che fortuna!) Anche io ho qualcosa a che fare con il 1° Aprile, aprii negozio 30 anni fa.....Ciao Nicoletta

    RispondiElimina
  9. ma che bella storia!!!
    Mi sono commossa....

    RispondiElimina
  10. Grazie per averla condivisa....è davvero una bella storia!! Soo Romantic...

    RispondiElimina
  11. Mi è uscita la lacrimuccia, sai. Tu e Gigi sembrate usciti da un romanzo d'altri tempi. Auguro a voi, alle vostre stupende perline e al tenerissimo Buster tutto il bene del mondo. Un grande abbraccio... Maddy

    RispondiElimina
  12. Ma sì che ci ha fatto piacere! :)

    RispondiElimina
  13. Che dolce . . . La storia, i posti, voi, Buster che vi schizza l'acqua, le vostre bimbe . . . ma un romanzo tu no????
    Un abbraccio sorellina . . .

    RispondiElimina
  14. E` proprio una bella storia: sono cose preziose!!!
    Francesca

    RispondiElimina
  15. ho sempre pensato che la follia d'amore fosse molto saggia Anche io sono la vittima di uno splendido colpo di fulmine...e ancora dopo 25 anni non è passato per niente .Della

    RispondiElimina
  16. Grandiosi sti smile/shabbosi....
    Grazie di aver colta l'intenzione con cui ho suggerito.
    Buona giornata a tutti.
    paola

    RispondiElimina
  17. Post stupendo......grazie pe averci fatto partecipi della tua bellissima storia!!!!!!!Baci!!

    RispondiElimina
  18. Bellissimo!!!!!!!!Ma perchè non fare un post con tutte le nostre "storie" amorose?Ahhhh romanticismo al massimo!!!!

    RispondiElimina
  19. Oh sono molto contenta di tutte queste belle reazioni (emozioni) che vi ho provocato...da ora in poi sarò più tranquilla, quando dovrò scrivere qualcosa di personale!

    Per Laura:
    Ciao carissima come stai? Fai sempre un mucchio di mercatini? Ti ho salutato tutti e ho dato a Buster un bacio da parte tua! ;)

    Per Marzia:
    Cavolo che storia, altro che beautiful...che ci hai raccontato! Ma non puoi fermarti così adesso...alla fine poi com'è andata?

    Per Della:
    Allora anche tu che sei stata colpita da un "colpo di fulmine" puoi capirmi alla perfezione!

    Per "Sister":
    Sì...un romanzo Harmony...! ;)

    Un bacio a tutte

    Sarah

    RispondiElimina
  20. Si, effettivamente la mia storia sentimentale è stata molto movimentata !!!
    Sarah, devi sapere che proprio quel giorno, il 1° aprile 2000, la mattina dopo mesi di attesa, mio padre riceve la telefonata del Policlinico, che lo avvisava di presentarsi in reparto perchè lo avrebbero ricoverato... sinceramente pensavamo fosse un "pesce d'aprile" !!!

    Come già detto avevo già comprato il vestito lasciando un'anticipo... visto che dopo una settimana il mio fidanzato dell'epoca cominciava ad essere titubante sulle nozze, ho prontamente chiamato il negozio dove avevo prenotato l'abito per chiedere di fermare l'ordine (tanto mancavano 6 mesi alle nozze), dicendogli di aspettare ancora pochi giorni per dargli la certezza dell'acquisto.
    Quando pochi giorni dopo, mettendo alle strette il futuro sposo "confuso", avevo la certezza che le nozze erano definitivamente sfumate, ho richiamato il negozio per dirgli che "purtroppo" non avevo più bisogno dell'abito, vuoi sapere cosa mi hanno risposto ?
    L'ordine era già partito e che secondo loro avrei comunque dovuto comprare l'abito... per un futuro matrimonio.
    MA TI RENDI CONTO ????
    Tenermi un vestito che mi ricordava un abbandono quasi sull'altare da usare per un altro matrimonio ?!?!?!?
    ... tutto questo per non volermi restituire l'anticipo !

    Te l'ho detto adesso mi viene da ridere, ma all'epoca è stata una tragedia !

    RispondiElimina
  21. Cavolo Marzia ci credo...altro che tragedia! Ma almeno hai piacchiato a sangue il tue ex (meno male) fidanzato? E quelli del negozio, sei andata a dargli un calcio nel ...? Mamma mia la gente che fantasia che ha...non c'è mai limite al peggio sai? Un abbraccio, sono con te!

    Sarah

    RispondiElimina
  22. No, non l'ho picchiato, ma di parolacce gliene ho dette tante...
    il problema è che non finì tutto li.

    Purtroppo successero varie cose...
    il culmine è stato mesi dopo quando la madre insisteva per incontrarmi.
    Siccome insisteva, alla fine le ho detto chiaro e tondo che visto che il figlio mi aveva lasciata, io non avevo nessuna voglia di incontrarla.
    Lei è rimasta di stucco !
    Sono sicura che lei pensava che io avessi lasciato il figlio e quindi voleva convincermi a tornare sui miei passi.
    Il tutto poi è peggiorato quando lei e mia madre si sono sentite...
    è successo di tutto.
    Se finiva tutto solo tra di noi sarebbe stato tutto più... semplice.

    Adesso che convivo con la mia dolce metà da quasi 8 anni, i miei genitori conoscono solo mio suocero ha conosciuto solo uno dei due perchè per lavoro è passato a Roma... cerco di tenere le due famiglia a debita distanza, fortunatamente i miei suoceri su queste cose sono due perle... a differenza dei mie genitori.

    Probabilmente la presentazione tra la mia famiglia e la sua avverrà solo il giorno che ci sposeremo !

    T'è piaciuta la mossa ?

    RispondiElimina
  23. Ciao Sarah,
    sono capitata sul tuo blog in quanto appassionata di shabby. E' circa un mese che vengo a visitarti. Oggi che leggo questa pagina cosi' personale ed emozionante mi sono sentita in dovere (e ho anche piacere a farlo) di presentarmi. Ovviamente trovo le foto che posti meravigliose, ma soprattutto trovo quello che scrivi cosi' spontaneo che mi sembra di conoscerti da una vita. Abito anch'io a Genova, ho un maschietto di 10 anni e una bimba di quasi 6. Devo aggiungere che quest'ultimo periodo e' stato molto duro per la mia famiglia ma che spesso sono venuta a visitare il tuo blog e ho trovato nelle tue parole e nelle atmosfere che ricrei con i tuoi post un po' di "evasione" dai tristi pensieri. Grazie e a presto
    Alessandra

    RispondiElimina
  24. Caspita che storia!! Altro che "Harmony" Quando si dice il destino......... Ma poi hai ringraziato il dentista per averti licenziata? E con il compromesso per l'acquisto dell'appartamento col tuo ex come hai fatto? Baci.

    RispondiElimina
  25. Ciao Alessandra piacere di conoscerti e benvenuta sul mio blog! Apprezzo tantissimo le tue parole, quello che mi hai scritto è bellissimo, grazie. Però mi spiace sentirti a tratti così triste, non conosco la situazione ma mi auguro vivamente che qualcosa si risollevi. A parte farti stare bene con i miei post, spero tu stia bene anche a prescindere! Un abbraccio, a presto.

    Sarah

    RispondiElimina
  26. Ahaha...no il dentista non l'ho mai ringraziato, però ho ringraziato il destino per avermi fatto incontrare Gigi! Alla fine la casetta l'ha comprata il mio ex ed io non ho perso i soldi della caparra, mi devo baciare i gomiti per com'è andata a finire la storia!

    Sarah

    RispondiElimina
  27. padronadelmiocuore27 ottobre 2009 20:25

    grande Sarah!!!!! mi hai fatto sognare per 5 minuti.....uff perchè siamo così lontane?

    RispondiElimina
  28. Sarah ti ho chiesto di che anno sei perchè io sono del 79. Pura curiosità

    RispondiElimina
  29. Ciao Sarah, che storia bellissima!
    Lo sai che anche io ho conosciuto il mio fidanzato sul posto di lavoro ( nuova arrivata) ed e' iniziata proprio perché io avevo bisogno di qualcuno che mi insegnasse il lavoro e così ....
    E poi anche noi siamo insieme dal mitico anno 2003 e dopo pochissimi mesi siamo andati a vivere insieme(1 maggio non aprile xo') e abbiamo lasciato lavoro e tutto e ci siamo trasferiti all' estero solo noi 2...
    Cose da pazzi? Da innamorati direi...
    Ora basta xo' o qui
    e' peggio di beautiful...
    Alla prossima puntata allora!!!!!
    Un sacco di somiglianze vero?

    RispondiElimina
  30. Altro che sorelle Sarah . . qui rischiavamo di essere gemelle: Gennaio '80!!!
    Ahhhh un abbraccio grande e forte!!!!

    RispondiElimina
  31. ciao sarah sono teresa, sto provando per l'ennesima volta a postare sul tuo blog.
    questa è una prova...

    RispondiElimina
  32. bene bene ce l'ho fatta...

    cara sarah più giro nel tuo blog più mi piace lo stile shabby...dovessi dirti ..tra le varie a me sembra di conoscerti (foto) vabbè..cmq ci conosceremo perchè ho intenzione di venire in laboratorio...ed intraprendere...la via dello shabby...per ora un salutino

    teresa 75

    RispondiElimina
  33. Allora ti aspetto! Quando riesci a "rifilare" i pupi a qualche nonno, io sarò là pronta ad aprirti la porta! :)

    Sarah

    RispondiElimina

Flickr Images