Sfogo personale

Oggi pomeriggio sono uscita dal lavoro malinconica. La metereopatia che ormai mi affligge da qualche...

Oggi pomeriggio sono uscita dal lavoro malinconica. La metereopatia che ormai mi affligge da qualche anno, tende ad acuirsi maggiormente quando piove. Oggi piove. Ho guidato la macchina per le strade di Genova vagando quasi due ore. Senza meta, mi muovevo nel traffico ascoltando Hotel California, More then words, Losing my religion, Mmm mmm mmm dei Crash test dummies... Ferma ai semafori, cercavo uno sguardo giovane, un sorriso complice che sapesse trasmettermi qualcosa, ma la mia città è povera di occhi giovani e dura di emozioni. Io cerco emozioni. Sento il bisogno di sentirmi viva in quanto donna. E' vero, sono mamma, sono compagna, ma ci sono giorni in cui sembra non bastarmi. Vorrei poter ancora respirare l'aria fresca e frizzante di un tempo. Ho voglia di sentirmi una donna al 100%, una donna punto! A volte vorrei essere considerata solo questo. Mi sento come un buco nero che assorbe tutto quello che ha intorno e più assorbe, più assorbirebbe. Si autoalimenta di energia pura. Non mi piacciono i giri di parole, io sono schietta, a volte fin troppo. Quello di cui sento veramente il bisogno è complicità, seduzione, gioco, passione. E' possibile che io provi questo? Dovrei forse vergognarmi di esprimere queste mie emozioni? Perchè arriva un punto nella nostra vita in cui sembra andare tutto stretto? Perchè ti senti di volere l'uovo oggi ma anche la gallina domani? Vorrei finire questo post nella mia solita maniera allegra e positiva. Vorrei che oggi pomeriggio foste state tutte con me a fare un pò di sano shopping per Nervi, tra chiacchiere e focaccia. Io da sola guardate cosa sono riuscita a comprare?

Giusto per sentirmi un pò più donna.

Ti potrebbero anche interessare:

21 commenti

  1. Non buttarti giù: domani uscirà il sole e ti sentirai di nuovo 100% donna. Capitano giorni così, poi passa tutto senza lasciare segno.
    Sono belle le scarpe - ma io non riuscirei a camminarci manco due passi con tacchi così.

    :)

    RispondiElimina
  2. troppo belle saruzza sentiti triste quanto vuoi cosi sei tu e non potresti essere diversa non cambiare mai il tuo cuore abbraccio aurora

    RispondiElimina
  3. Io credo sia normale che ci siano giorni in cui si vorrebbe buttare tutta la nostra vita all'aria solo per poterla reinventare da capo... Giorni in cui si vorrebbe avere di nuovo vent'anni e non avere nessun vincolo e nessun legame. Giorni in cui sarebbe bello abbandonarsi alla vita e basta e giocare sedurre, conquistare, senza però perdere quello che già abbiamo...
    per lo meno...a me capita di sentirmi così.
    E la nostra Genova a volte non aiuta, perchè sembra chiusa e un po' fredda...

    ma le scarpe che hai comprato sono uan vera meraviglia...e con quelle addosso sfido chiunque a non setirsi una donna strepitosa!! :-)

    baci

    lilith

    RispondiElimina
  4. Ciao, non scoraggiarti, l'autunno porta ad essere un po' così, la miglior cura l'hai trovata da sola, comprare qualcosa di sfizioso serve ogni tanto per sentirsi diverse dal solito... appunto "donne"...nella nostra quotidianita' tendiamo ad andare sempre su cose pratiche, trova un'occasione per sfoggiare quelle belle scarpe, magari una bella cenetta con il tuo maritino!Fai una pausa, pensa di piu' a te stessa, ( se riesci)ciao buona giornata Rosa

    RispondiElimina
  5. ciao! mi chiamo michela, non ho mai scritto sul tuo blog ma sono ormai circa 6 mesi che ogni mattina mi alzo e mentre faccio colazione apro il link " shabby chic interios ", ormai è tra i miei blog preferiti! io forse sono troppo giovane per dirti qualcosa di utile e per tirarti un po su, forse i miei 21 anni non sono sufficienti eppure questa volta due parole volevo dirtele... secondo me a tutte le età ogni persona sente che qualcosa gli manca, sente di aver bisogno di qualcosa in più o forse solo di qualcosa di diverso, io sono più giovane e la mia vita è fatta di studio, divertimento e ancora tanta passione, per tutto, eppure quando leggo delle tue bimbe, del tuo compagno, dei tuoi progetti per la casa mi perdo nei sogni e non vedo l'ora che tutto quello succeda anche a me, mi dico che sarò molto fortunata se un giorno anche io potrò averlo; ormai sono arrivata a pensare che ci sarà sempre qualcosa che ci sembrerà mancare ma non è quello l'importante, ciò che conta è in tutto il resto! e poi ricorda che gli effetti della pioggia vanno via con lei! e poi domani, è un'altro giorno....

    RispondiElimina
  6. Ciao Michela
    ma lo sai che per la tua età sei molto matura? Ho trovato il sorriso leggendo le tue parole. Posso augurarti di trovare il prima possibile tutto quello di cui cerchi e senti il bisogno...ma non avere fretta di saltare le tappe. La tua età è bella anche per questo, e poi diciamocelo, non è che io sia tanto più vecchia di te! Eh! ;)
    Sarah
    P.S. Fai mooolto bene a collegarti ogni mattina al mio blog, brava, continua così!!! ;)

    RispondiElimina
  7. Ragazze oggi c'è il sole, oggi è un altro giorno!
    Sarah

    RispondiElimina
  8. Sapessi come ti capisco.... Anche a me capitano giorni così, ormai ci sono abiutata ma ancora non sono propriamente riuscita a sconfiggere la malinconia che si portano dietro. Non so cosa dirti, spero solo che non saperti sola in questi giorni grigi serva a farti sentire meglio. Un abbraccio Gianna

    RispondiElimina
  9. ciao sarah! sono la michela del commento di prima :) ho deciso di unirmi a coloro che ti seguono... potevo?

    p.s. non riesco a trovare una foto che rimpicciolita non sgrani ufff!!arver

    RispondiElimina
  10. Hai fatto proprio bene!
    Mayamuse

    RispondiElimina
  11. ciao sono Della
    anche io ho letto il tuo sfogo e siccome l'autunno mi immalinconisce penso che quelle meravigliose autunnali scarpe serviranno a farti sentire bella e desiderabile .ognitanto ci vuole perchè no ?io ormai sono una "vecchia signora" ma ancora pratico l'arte dello shopping consolatorio e... funziona !Ti mando tramite posta quello che ho comprato io in un giorno di pioggia :Almeno mi fa ridere !!!

    RispondiElimina
  12. questi pensieri forse passano per la mente di tutte.

    Scarpe e via che passa

    Baci Anna

    RispondiElimina
  13. I giorni in cui niente ci basta (anche se apparentemente niente ci manca) sono giorni di grazia perché sono quelli in cui ci rendiamo conto che il nostro cuore è più grande di ogni cosa: come diceva Montale "ogni cosa porta scritto -più in là-"...
    Accontentarsi è spegnere quel cuore inesauribile...

    RispondiElimina
  14. ma hai fatto proprio troppo bene...Lo shopping è terapeutico a volte, sfido chi dice il contrario!
    oggio piove e l'umore è quel che è essendo io metereopatica...meglio che i negozi siano chiusi, avrei fatto dei danni!
    Ciao a presto
    Gaia

    RispondiElimina
  15. Ciao!
    ...ma come ti capisco! Ci sono giorni in cui l'entusiasmo e la voglia di fare mi escono da tutti i pori, altri invece in cui niente riuscirebbe a tirarmi fuori dalla nube di insoddisfazione che mi circonda. E Genova non è una città che ti aiuta in queste situazioni....e non è neppure che da quando l'ho lasciata le cose siano migliorate! Siamo fatte così...io mi dico che è per apprezzare ancor di più i momenti positivi...così giustifico anche tutti i soldi che spendo per consolarmi!!!!

    RispondiElimina
  16. Sarah, sono sensazioni assolutamente normali, sarebbe strano non le provassi saresti Alice nel paese delle meraviglie.
    E vedrai che dopo ogni down...c'è un up che ti aspetta dietro l'angolo!!!!

    RispondiElimina
  17. ciao Sarah, sai capita a tutti di sentirsi giù a volte e a noi donne, forse perchè maturiamo diversmente dagli uomini, capita più spesso (io la penso così).
    Cosa ti posso dire....innanzitutto che sei fortunata ad avere due bimbe così belle e sane, che hai una bellissima età, che hai un lavoro (pensa che io conosco persone che hanno perso sia il lavoro che la salute e che ci lottano ogni giorno) quindi vedi che sei.... molto fortunata, pensa in questi giorni le famiglie che hanno perso i propri figli, solo perchè credevano in una fede.
    Vedi come sei fortunata, e per ultimo, da quando hai creato questo blog, guarda quante amiche vecchie e nuove hai. Quindi, cara dolce Sarah vedi.... come sei fortunata. Un bacio (ormai mi conosci)

    RispondiElimina
  18. Pant, pant, pant . . .
    arrivo decisamente tardi!!! Tante ti hanno già detto tutto, e ormai la malinconia ti sarà passata!
    Carissima posso solo dirti una cosa: anch'io sono METEREOPATICA, ma con la M maiuscolissima. Odio la pioggia, il nuvolo, la neve e qui che fa inverno 8 mesi l'anno puoi capire come sto!
    Ma sono fiera e felice di esser donna: siamo "esseri" assolutamente speciali e per questo a volte volubili ma solari, creativi, amabili, fantasiosi, forti, caparbi, energici, ecc. . . .
    Un abbraccio grande grande anche se solo virtuale per scardarti il cuore ( immagino che le scarpe non siano servite a molto . . no???)

    RispondiElimina
  19. Il grande segreto è ribaltare tutto ogni tanto e ripartire da zero. Questo lo deve fare il tuo compagno, ma anche tu. Un rapporto di coppia è forse tra le cose più difficili da mantenere vive. Alimentarlo bene, significa saperlo stuzzicare, mescolare, rabboccare, rinforzare, rinfrescare nei momenti giusti. E' giusto che tu ti voglia sentir donna con la D maiuscola e guai a chi non ti fa sentire così. Faglielo notare e vedrai che si sveglierà di colpo dal torpore in cui è caduto. Magari ti chiederà anche scusa perchè neppure lui si era reso conto. Comunque, come ti hanno già detto, capita un pò a tutti. Stasera quando torni a casa, rimescola, rinfresca e stuzzica tu. Magari qualcosa cambia.
    Ciao
    Momo

    RispondiElimina
  20. Ah, Che hai deciso per il logo?

    RispondiElimina
  21. Smack a tutte e anche a te Momo!

    Sarah

    P.S. Per il logo, se non ti dispiace vorrei aspettare la fine del sondaggio!

    RispondiElimina

Flickr Images