Natale in Georgia

Oggi pomeriggio ho ricevuto una mail di Silvia "il mio piccolo laboratorio cucina" che mi invitava a leggere un post speciale su questo blog: "Mani che creano". Magari qualcuno di voi conosce già Chiara, la proprietaria di questo blog. Fatto sta che dopo una sbirciatina qua e là (è sempre bello "spiare" la vita degli altri) mi imbatto in questo post "Babbo Natale in Georgia" e vi riporto paro paro le parole scritte:

Tre anni fa, invece di fare la mia solita vacanza estiva, ho deciso di andare in Georgia per dare una mano nei campi estivi organizzati per i bambini orfani. Lì ho conosciuto una suora missionaria, Suor Josephine, con la quale ancora mi tengo in contatto e che mi chiede sempre di tornare da loro, solo che i pochi soldi, il lavoro e altri fattori che non sto ad elencarvi mi hanno impedito di tornarci.

Quest'anno però è tutto diverso, perchè aver intrapreso questa avventura del blog mi ha portato a pensare di organizzare qualcosa che, anche se non mi porterà da loro, mi permetterà di renderli felici in un altro modo o meglio... ci permetterà! Perchè?! Ora vi spiego!

La mia idea consiste nel mandare in occasione del Natale, ad ogni bambino dell'orfanotrofio un regalo fatto ( handmade ) da ognuna di noi. I bambini sono molti ( 110 ) ma conto che ce la faremo!

Voi spedite a me i regali e i penserò alla spedizione finale!

Ovviamente ci sono delle regole da rispettare ma a me è sembrata un' idea talmente bella e tenera, dolce e affettuosa, calorosa e piena di cuore, che insomma aderire mi sembra il minimo! Se cliccate sul titolo del post, sarete teletrasportate sul blog di Chiara. Io, non so voi, ma mi è venuta una gran voglia di cucire...!!!

Illustrazione: Irisz Agocs

Ti potrebbero anche interessare:

2 commenti

  1. Che bell'iniziativa! Quasi-quasi parteciperei. Grazie della segnalazione. :)

    RispondiElimina
  2. Sarebbe proprio bello essere tutte unite per una bella cosa come questa! Grazie a te "Mamma Rospa"!
    ;)

    RispondiElimina

Flickr Images